Centenaria lascia tutto alla Guardia di Finanza

Un gesto dettato dalla stima e dalla gratitudine che la donna nutriva nei confronti delle Fiamme Gialle. Alle quali ha chiesto solo un ultimo "favore"

La morte della signora Adriana Carassali avrà senz’altro lasciato un “vuoto” nelle vite di amici e parenti, ma non nelle casse della Guardia di Finanza di Massa Carrara. Alla quale la centenaria ha deciso di lasciare in eredità ogni bene: dalla casa ai soldi depositati in banca. La notizia, notificata da un notaio, ha lasciato basiti i diretti interessati ai quali è stato chiesto un unico “sforzo”: quello di organizzare le esequie funebri della generosa donatrice.


Guardia di Finanza

image by m.bonotto

Lo strano caso è avvenuto nei giorni scorsi ad Avenza (quartiere di Massa Carrara) dove la signora Adriana ha vissuto per 102 anni. Fino a giovedì scorso, giorno in cui il suo notaio ha informato il colonnello provinciale delle Fiamme Gialle, Giovanni Fiumara, del lascito della sua assistita. Con grande sorpresa generale: i finanzieri hanno inizialmente pensato che si trattasse del gesto di una vedova o di una persona con parenti arruolati nel loro corpo di polizia, ma il notaio ha spiegato che così non era. E che si trattava, piuttosto, della volontà della donna di testimoniare stima e gratitudine nei confronti del lavoro svolto dalla Guardia di Finanza locale. Con la speranza di agevolarla nel servizio reso ai cittadini. Una volontà che – come ha voluto specificare lo stesso notaio, investito dalle domande dei più maliziosi – la signora Adriana ha esternato nel pieno delle sue facoltà mentali e alla presenza di testimoni.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS