Cattivo dirigente? Ecco cosa imparare se sei nel suo team

Può sembrare un controsenso ma non lo è: anche un cattivo dirigente è in grado di insegnare molto ai suoi dipendenti. Suo malgrado.

Molti professionisti nel corso della propria carriera lavorativa hanno dovuto fare i conti con un cattivo dirigente, il cosiddetto bad boss. Incubo dei dipendenti perché dalle scarse capacità di giudizio, manca di passione, è concentrato solo su stesso ed è incapace di delegare (al contrario quindi dei manager di successo). Insomma non è mai all’altezza delle aspettative e arriva ad essere la causa principale di stress sul posto di lavoro.


cattivo-dirigente

image by Bacho

È facile intuire come un pessimo leader possa avere un impatto estremamente negativo all’interno dell’organizzazione, causando non solo numerosi problemi di management quotidiano e tensione nell’ambiente di lavoro ma anche alti livelli di turnover del personale.

Cosa imparare da un cattivo dirigente

Ma l’aspetto positivo c’è ed è possibile imparare qualcosa anche da una terribile esperienza di lavoro alle prese con un cattivo dirigente. Potrebbe sembrare un controsenso ma non è così: essere alle dipendenze di un bad boss può realmente rivelarsi vantaggioso sotto alcuni aspetti, favorendo lo sviluppo di determinate competenze personali e preparando perfino alla gestione di un’eventuale posizione manageriale futura.

1. Di sicuro impari cosa non devi fare

Un cattivo dirigente rappresenta una fonte preziosa di lezioni su come non gestire le situazioni quando si occupa un ruolo manageriale. Un giorno potresti essere un capo anche tu e allora ricorderai il tipo di comportamento tenuto dal tuo capo quando eri un dipendente: ecco è esattamente quello che tu non dovrai assumere. Il tempo che trascorri alle dipendenze di questo genere di supervisori ti garantisce un posto in prima fila per osservare le loro mancanze e il loro modo presuntuoso e autoritario di prendere decisioni. Imprimi nelle mente queste lezioni e prendi spunto per essere un dirigente migliore quando sarà il tuo turno. Anche se non diventerai mai un manager puoi comunque imparare molto per quanto riguarda la cura dei rapporti interpersonali sul lavoro e la gestione delle situazioni stressanti.

2. Sei costretto ad auto-motivarti

Un cattivo dirigente di sicuro non sprecherà il suo tempo ad aiutarti o a guidarti in una certa direzione e non sarà generoso nel dispensare lodi e incoraggiamenti (né a te né a nessuno dei membri del team). Questo può realmente aiutarti ad auto-motivarti e spingerti a diventare responsabile dei tuoi successi (così come dei tuoi fallimenti). Non avrai bisogno di cercare fonti esterne di conferma né di aspettare i riconoscimenti altrui. Annota i tuoi successi e fai una lista per essere sicuro di ricordarti ogni passaggio (ti sarà utile per scrivere la tua prossima lettera di presentazione da allegare al cv).

3. Migliori le tue capacità di comunicazione

Manager problematici costringono ad essere chiari, concisi e diplomatici. Molto spesso sono irascibili e hanno poca pazienza, quindi devi imparare ad arrivare al sodo molto velocemente. Migliorerai l’intuito e diventerai anche più sensibile nel decifrare il suo linguaggio del corpo (quello non verbale), utilissimo per capire come sta reagendo alle tue idee.

4. Impari a risolvere i conflitti interpersonali

Il cattivo dirigente è pronto ad esplodere al minimo segnale di allarme, quindi è importante che tu impari quando è il momento di parlare e quando invece è il momento di lasciar correre. Imparerai a focalizzarti sui grandi obiettivi e a minimizzare i conflitti all’interno del tuo ambiente lavorativo. Imparerai l’arte del compromesso e a rimanere calmo e impassibile sotto pressione.

5. Potresti guidare il tuo team

Se all’inefficienza sul lavoro si aggiunge però un fare da bullo e una totale mancanza di rispetto allora la svolta potrebbe essere drastica. Ricorda che ci sono altri dipendenti nella tua stessa situazione e sono i tuoi colleghi! Avete la possibilità di sostenervi a vicenda per fronteggiare questo tipo di sfida e trovare una soluzione. Può capitare infatti che un cattivo dirigente inconsapevolmente motivi il team spingendoli a farsi coraggio l’un l’altro e a coalizzarsi contro di lui. Questo potrebbe far rientrare nei piani anche l’ipotesi di smascherare il bad boss di turno (purché con prove concrete e risultati alla mano), prendendo tu stesso il suo posto.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS