Cassiera: mansioni, stipendio ed opportunità di lavoro

In cosa consiste il lavoro da cassiera? Come cercare lavoro e come sono gli stipendi?

Ogni giorno per negozi e centri commerciali entriamo in contatto che le cassiere, che sorridenti (almeno nella maggior parte dei casi) e cortesi, incassano il denaro e ci assistono nella parte “finale” dei nostri acquisti. Ma cosa c’è dietro quei gesti veloci e sicuri? Come ci si prepara e si affronta al meglio questo lavoro?


cassiere

Chi sono le cassiere

Per motivi “storici” si usa parlare al femminile: la cassiera! Poiché è un lavoro che è stato per decenni in gran parte femminile (mentre agli uomini erano demandate altre mansioni come il magazziniere o l’addetto al banco, etc..). Oggi pur essendo comunque il lavoro in cassa ancora a maggioranza femminile, non ha più un vantaggio così schiacciante e gli uomini cassieri sono sempre di più.

Quella del cassiere è una figura fondamentale, essendo l’unico addetto all’uso del registratore di cassa e, quindi, il solo responsabile dei flussi di denaro in entrata. Una cassiera può prestare servizio presso qualsiasi attività commerciale dotata di servizio cassa, utile ad effettuare i pagamenti in loco. Il servizio cassa non può in alcun modo mancare, né nella grande distribuzione, né nei negozi tradizionali, né nei supermercati. Allo stesso modo, il cassiere risulta necessario anche nei bar, nei ristoranti, negli alberghi, nelle pizzerie, presso le biglietterie di teatri e cinema, stazioni di servizio, etc.

Quali sono le mansioni del cassiere

Il cassiere è tenuto a registrare i flussi di denaro in entrata, ad effettuare il conto di ciascun cliente e a presentare lo stesso quando richiesto. Quindi, riceve i pagamenti, che possono essere effettuati con denaro contante o mediante carta di credito/debito, assegni e bancomat, e consegna il resto. La cassiera è altresì tenuta a fornire lo scontrino (e la ricevuta della carta di credito, se usata) di ogni transazione economica effettuata.

Le viene, inoltre, richiesto di tenere in ordine la propria postazione (l’area in cui è situato il registratore di cassa) e, come anticipato, è da considerarsi l’unica responsabile del denaro presente in cassa, nonché della gestione dei terminali POS, dei PC e degli altri dispositivi collegati al registratore. Al termine del proprio turno di lavoro, la cassiera deve controllare l’ammontare dell’incasso e verificare che l’importo incassato corrisponda perfettamente a quello indicato dal registratore. Inoltre si interfaccia costantemente con gli scaffalisti ed i capi reparto. Per tale motivo deve avere buone doti di lavoro in team ma anche di lavoro per obiettivi.

Come tutte le altre figure impiegate presso le attività commerciali, anche la cassiera è tenuta a soddisfare il cliente e a metterlo a proprio agio, garantendogli una buona qualità del servizio. Pertanto, deve mostrarsi sempre pronta a gestire le lamentele e a risolvere gli eventuali problemi che possono insorgere. In ogni caso, le mansioni di una cassiera variano in relazione al contesto lavorativo e all’attività per cui operano.

Vediamo in che modo.

Cassiera supermercato

Una cassiera di supermercato passa in rassegna tutti gli articoli acquistati dal cliente attraverso appositi scanner ottici, che indicano il prezzo degli stessi e lo sommano al totale da pagare. Inoltre, è tenuta a commutare eventuali buoni sconto e coupon in beni acquistabili, calcolando l’importo da versare. Oltre alle attività indicate poc’anzi, una cassiera può occuparsi anche del supporto e dell’assistenza al cliente, fornendo, laddove necessarie, informazioni circa sconti e promozioni in corso, oppure aiutando chi ne avesse bisogno a reperire determinati beni tra i vari scomparti del punto vendita. Come per tutti gli altri addetti, il suo compito è assicurare un’esperienza soddisfacente a chiunque.

Un cassiere, infine, all’occorrenza può occuparsi anche delle operazioni di carico e scarico della merce, del rifornimento degli scaffali, della redazione dell’inventario, in base a quanto richiesto dal responsabile del negozio.

Cassiere in un’attività di ristorazione

Qualora lavorasse in un ristorante, bar o pizzeria, la cassiera dovrà tenere conto di tutte le ordinazioni dei clienti, aggiornarle costantemente e gestire i pagamenti (sia in contanti che mediante POS). Esattamente come per un cassiere di supermercato, dovrà imparare a gestire le richieste dei clienti anche nei momenti di maggiore stress (orari di punta, eventi particolari, etc).

Cassiere d’albergo

Il cassiere di una struttura alberghiera lavora al front desk o alla reception. Egli calcola il costo del soggiorno di ciascun cliente, tiene conto di tutti i servizi aggiuntivi richiesti (bevande ed alimenti extra, parcheggio custodito, etc) ed applica eventuali promozioni e sconti. In questo caso, oltre alla gestione della cassa, nella maggior parte dei casi il cassiere svolge anche funzioni contabili ed amministrative.

Orari di lavoro e turni

I turni e gli orari di lavoro di un cassiere cambiano a seconda delle esigenze del proprietario dell’attività e degli orari di apertura della stessa. Una cassiera di supermercato può ricoprire, in base ai propri turni, la prima o la seconda metà della giornata (in genere 8-14 oppure 14-20). Esistono catene che applicano orari diversi da quelli appena indicati e, ancora, filiali aperte h24, i cui turni notturni vengono spesso retribuiti in maniera differente rispetto a quelli tradizionali. Ovviamente per ricoprire questa mansione è necessario accettare turni di lavoro notturno ed accettarne pro e contro.

Requisiti per accedere alla mansione

Una cassiera deve possedere determinate qualità per accedere all’incarico in questione. Di cosa stiamo parlando? È presto spiegato. Una cassiera, indipendentemente dalla tipologia di attività commerciale cui desidera fare richiesta di assunzione, deve mostrare buone capacità comunicative, quindi essere in grado di comunicare con chiarezza, assistere ed informare i clienti che hanno bisogno di supporto, avere buone capacità di ascolto, mostrarsi cordiale ed amichevole con tutti, allo scopo di stabilire relazioni professionali durature.

È molto importante anche saper mantenere la calma quando si ha a che fare con clienti arrabbiati o scontrosi, saper lavorare in squadra, possedere sufficienti capacità di calcolo, buone capacità organizzative, saper lavorare in un ambiente frenetico e dinamico, organizzare la propria area di lavoro. È altrettanto importante mantenere alta la concentrazione ogni volta che occorre, possedere una buona manualità ed un’elevata resistenza fisica. Naturalmente, ai cassieri impiegati nella grande distribuzione è richiesto di lavorare su turnazioni che possono includere anche orari serali, festività e weekend. Il che vuol dire dimostrare una buona flessibilità.

Titoli di studio richiesti

Per diventare cassiera non serve alcun titolo di studio specifico, considerato che la formazione professionale avviene direttamente sul posto di lavoro. Tuttavia, è possibile che alcuni datori di lavoro cerchino espressamente candidati in possesso del diploma di scuola superiore. Ciò, infatti, potrebbe voler dire avere buone capacità organizzative e di calcolo.

Importanza del ruolo nei confronti del cliente

Quella del cassiere è una figura cruciale all’interno di qualsiasi attività commerciale. E il motivo è molto semplice: innanzitutto, ciascun cassiere deve sapersi porre in maniera corretta nei confronti della clientela, supportandolo e chiarendo qualsiasi dubbio relativo all’acquisto di un determinato articolo.

Il cassiere dovrà garantire tutte le informazioni più importanti ed aiutare il cliente ad orientarsi tra i vari scomparti. Appare subito chiaro come pazienza, gentilezza e cordialità siano doti fondamentali per ciascun cassiere.

Stipendio medio e carriera

Quasi sempre viene applicato il CCNL Commercio e lo stipendio medio lordo annuo di un cassiere è pari a circa 21.000 euro; ciò vuol dire che un cassiere in media percepisce circa 9 euro l’ora. Tuttavia, gli stipendi previsti per questo tipo di incarico variano parecchio, a seconda dei turni e dell’azienda per cui si presta servizio.

Una cassiera che lavora presso una piccola attività commerciale con una modesta affluenza di pubblico percepisce tra i 15.000 e i 17.000 euro l’anno, mentre un professionista con una buona esperienza alle spalle può raggiungere i 25.000. Per quanto riguarda le possibilità di fare carriera, queste sono legate a doppio filo con il tipo di attività nella quale si è impiegati. Nel settore della vendita al dettaglio, ad esempio, un cassiere può essere promosso ed arrivare a ricoprire posizioni diverse, quali vetrinista, responsabile di reparto o responsabile di cassa.

Quest’ultimo impiego può annoverare la formazione e l’aggiornamento dei nuovi dipendenti addetti alle procedure di cassa, la supervisione delle attività di cassa, l’ottimizzazione delle procedure di pagamento. All’interno di contesti lavorativi più ampi e strutturati, un cassiere può essere promosso ed arrivare persino a coordinare i propri colleghi, diventare capo reparto, capo turno o responsabile di negozio (la figura comunemente indicata con l’espressione “Store Manager“).

Infine, grazie alle competenze maturate nel gestire le relazioni con i clienti, un altro impiego nel quale un cassiere ha buone opportunità di crescita è quello dell’assistenza clienti: ad esempio, è possibile diventare addetti al servizio clienti, oppure ricoprire il delicato ruolo di responsabile Customer Service. Insomma, le possibilità di carriera per un cassiere che si distingue per competenze e capacità non mancano affatto, a patto che si lavori per un’azienda ben strutturata e composta da più livelli.

Dove sono maggiormente ricercate le cassiere

I cassieri sono necessari in qualsiasi tipo di attività, pertanto la richiesta non manca mai, soprattutto per quanto riguarda la grande distribuzione organizzata. L’assenza di particolari requisiti e la buona diffusione delle relative offerte di lavoro, rendono quella del cassiere una professione consigliata soprattutto a chi desidera un lavoro non troppo lontano da casa e privo di responsabilità eccessive. La maggior parte delle richieste provengono dalla grande distribuzione, presso cui è possibile sottoscrivere contratti full e part-time. Oltre che nel comparto della GDO, la figura del cassiere è molto ricercata anche nei settori del commercio al dettaglio e in quello turistico-alberghiero.

Per cercare nuove opportunità di lavoro: Offerte di lavoro cassiera su Euspert, aggiornate quotidianamente.



CATEGORIES
Share This