Carta prepagata con IBAN: cosa è e quali sono le migliori

Cosa sono le Carte prepagata con IBAN e come scegliere le migliori: Viabuy, Widiba, Hype

Sei alla ricerca di una guida che ti aiuti ad individuare le migliori carte prepagate con IBAN? Bene, allora sei capitato proprio nella pagina giusta che fa per te: scopri che cosa è una carta prepagata, quali sono i vantaggi e quali sono le migliori da valutare.


Cosa è e come funziona una carta prepagata con IBAN

Negli ultimi anni, le carte prepagate con IBAN stanno conoscendo sempre più successo commerciale: si tratta di strumenti di accredito/addebito fondi che espletano la stessa funzione dei conti correnti bancari con il vantaggio di ricevere l’accredito dello stipendio o della pensione direttamente sulla carta con IBAN.

Infatti, essendo dotate dell’International Bank Account Number ovvero del codice univoco che definisce le coordinate bancarie internazionali, le carte pregate permettono di identificare in modo assoluto e inequivocabile il relativo intestatario. Sulla facciata della carta puoi visualizzare il codice costituito da ben 27 caratteri alfanumerici (in Italia) composto da sezioni standardizzate, all’interno delle quali cambiano i numeri al fine di rendere univoca le coordinate. Come puoi visionare dall’immagine sotto riportata, il Codice IBAN è costituito da:

  • Codice Paese (2 cifre, per l’Italia è IT)
  • CIN internazionale (2 cifre di controllo)
  • Codice BBAN (23 caratteri).
  • Il BBAN è costituito da:
  • CIN nazionale (1 carattere)
  • ABI (5 numeri)
  • CAB (5 numeri)
  • Numero di conto (12 numeri).

Il codice BBAN è più lungo, deve avere almeno 13 caratteri e rendere immediata l’identificazione della banca e della carta conto del soggetto intestatario. Dalla spiegazione che ti ho fornito, puoi capire subito come funziona la carta prepagata con IBAN, la quale consente di:

  • ricevere un bonifico,
  • effettuare un bonifico,
  • ricevere l’accredito dello stipendio/pensione mediante comunicazione dell’IBAN al datore di lavoro/istituto di previdenza.

A questo punto ti deve sorgere un quesito: è davvero efficace sostituire il conto corrente con una carta ricaricabile e prepagata con IBAN? Prima di prendere una decisione troppo frettolosa, è importante imparare a comprendere le differenze che consentono di distinguere un conto corrente bancario da una prepagata o ricaricabile con codice IBAN. Vediamo quali sono le caratteristiche distintive dell’uno e dell’altro prodotto di gestione del risparmio, prima di giungere a conclusioni troppo affrettate.

Conto corrente o carta con IBAN: le differenze

Un conto corrente bancario ti consente di svolgere un’innumerevole quantità di operazioni contabili in dare ed in avere: accredito stipendio e pensione, addebito domiciliazioni e Rid bancari, controllare il saldo e ricevere estratti conto, “agganciare” carte di credito/di debito e bancomat, collegare un conto titoli oltre a prevedere una serie di servizi aggiuntivi per la gestione del credito, degli investimenti e del trading online. Il conto corrente rimane ad oggi il più importante prodotto creditizio e strumento di gestione del risparmio a disposizione delle famiglie e delle imprese. Sei proprio sicuro che la carta conto prepagata con IBAN sostituisca il conto corrente? Sebbene abbia caratteristiche assimilabili al c/c bancario, la carta con IBAN non può sostituire al 100% il conto. Infatti, la prepagata è utile a chi vuole risparmiare rinunciando a tutti i servizi offerti dal conto corrente e preferisce optare per uno strumento che permette di depositare le proprie entrate monetarie mensili.

Carte conto con IBAN: a chi sono consigliabili? 

Le differenze tra conto corrente e carta prepagata con IBAN ci aiutano ad individuare ad hoc quali sono le categorie di soggetti principali fruitori della carta conto che non traggono alcun vantaggio dal “bundle” di servizi aggiuntivi offerti da un conto bancario. In buona sostanza, la carta con IBAN è uno strumento di gestione delle finanze personali indirizzato ai giovanissimi o ai single che non hanno alcuna propensione a risparmiare, lavorano e ricevono gli accrediti e le proprie entrate monetarie mensili, risparmiando al massimo sugli oneri e sulle commissioni applicate dall’intermediario creditizio.

Dunque, la carta conto con IBAN facilita le operazioni contabili (accredito/addebito), riduce i costi ed elimina tutti i servizi addizionali che rendono il conto corrente uno strumento più appetibile e più completo per la clientela più esigente, con maggiore propensione a risparmiare e a gestire oculatamente le spese familiari.

Migliori carte prepagate

Bene, ora che hai capito che cos’è, come funziona e quali sono i vantaggi derivanti dall’apertura di una carta conto con IBAN, ti voglio fornire qualche consiglio utile per aprire la carta prepagata che sia più adatta per soddisfare le tue esigenze di gestione del risparmio.

Carta Hype

Una prima carta conto con IBAN che ti voglio consigliare è Carta Hype offerta da Banca Sella:  questo strumento “smart” funziona come un conto accessibile direttamente dal proprio smartphone, tablet o device. L’app Hype consente ad ogni utente-risparmiatore di inviare, ricevere e gestire denaro in modo molto semplice, veloce e senza costi, ovunque ci si trovi, anche in “mobilità”. Per aprire Carta Hype è necessario avere compiuto i 12 anni d’età ed essere residenti in Italia, quindi non occorre attendere essere maggiorenni. L’app è adatta ai device con sistema operativo Android dalla versione 4.0 in poi, da iPhone (con iOS 9 o successive) e da Windows Phone con sistema operativo 8.0 o superiore. Per quanto concerne le condizioni economiche Hype è gratuita (zero costi di apertura, spedizione e di chiusura). I clienti possono optare per la sottoscrizione di due piani:

  • Start, piano gratuito che pone alcuni limiti come l’importo massimo di ricarica al giorno di 1000€, un massimo di ricarica con carta di 250€, limite singolo del prelievo da ATM di 250€.
  • Plus , piano che prevede il costo di 1€ al mese e dà la possibilità di ricaricare al massimo 10.000 euro al giorno, oltre a prelevare da ATM 1.000 euro.

Hype è la carta conto che permette di fare acquisti, di addebitare una spesa, di ricevere accrediti, di ricaricare il credito telefonico e di pagare negli esercizi commerciali provvisti di apparecchio contactless.

Richiedi Carta Hype

Carta Viabuy di Mastercard

VIABUY è la carta conto online provvisto di IBAN personale che consente di ricaricarla senza costi, ricevere fondi dal datore di lavoro, da amici o parenti, addebitare le spese e concludere gli acquisti sui siti di E-commerce e presso gli esercizi commerciali convenzionati al circuito Mastercard. Al momento dell’apertura e della richiesta della Carta si ha la possibilità di scegliere tra tre possibili livelli di identificazione: carta ricaricabile con plafond nella media, carta anonima al portatore o carta nominativa con plafond di 50 mila euro. Si può richiedere la personalizzazione della tua card optando per il look più accattivante e di prestigio (versione Oro oppure Black).

Richiedi VIABUY MasterCard Prepagata

Carta Widiba

Carta prepagata con IBAN Widiba è la carta conto corrente offerta da MPS online, che ti consente di beneficiare di uno strumento assimilabile ad un vero conto corrente online, con applicazione di un canone annuale pari a zero per i primi 24 mesi. Decorso questo periodo il canone avrà un costo di 5€ a trimestre, che può essere azzerato nei casi in cui si abbia una giacenza media trimestrale di almeno 5000€ sul conto, si accrediti uno stipendio di almeno 600€ al mese, si sottoscriva un mutuo Widiba, un prestito personale Findomestic con convenzione Widiba e un PIR di importo uguale o superiore a 5.000€. Puoi optare per la carta di credito Classic che prevede un costo trimestrale di 5 euro, per la versione Gold e Oro Nero il cui canone trimestrale è pari a 12,50 euro.

Richiedi Carta Widiba

Carta Hello! Free

Si tratta della Carta di Hello Bank! (parte di  BNL – Gruppo BNP Paribas). Di certo una delle più diffuse ed apprezzate carte prepagate.

Hello! Free ha il suo IBAN,  puoi quindi può ricevere ed inviare bonifici bancari. Ha inoltre la tecnologia contactless, che ti la possibilità di pagare cifre sotto i 25€ senza usare il codice pin.

Richiedi Carta Hello! Free

Perchè una carta prepagata conviene

Come avrai capito le carte prepagate con IBAN rappresentano una soluzione davvero “intelligente” o “di ultima generazione” che consente di gestire in modo oculato le proprie finanze personali, senza avere necessità di aprire un conto corrente bancario. Essendo dotate di un codice IBAN è possibile ricevere accrediti e pagare le spese come se si trattasse di un vero e proprio conto corrente.

Le carte con IBAN rientrano nella categoria delle carte ricaricabili, ma vantano un’operatività più ampia e più completa. Uno dei principali vantaggi è rappresentato dalla presenza del nome dell’intestatario e del titolare sulla carta: ciò rende la carta prepagata più sicura rispetto alle tradizionali ricaricabili. I costi e gli oneri collegati all’utilizzo di questa tipologia di carte sono generalmente più esigui e più trasparenti rispetto alle condizioni economiche applicate dai contratti di conto corrente che nascondono costi “occulti”.

I costi applicati per aprire e mantenere una carta prepagata con IBAN sono ascrivibili ai seguenti:

  • costo di emissione,
  • costo di rinnovo;
  • costi di gestione o canone mensile della carta;
  • costo di ricarica.

Ricordo infine che non è prevista l’applicazione dell’imposta di bollo, indipendentemente dalla giacenza sulla carta.



CATEGORIES
Share This

COMMENTS