Candidature e colloqui: reperire informazioni per presentarsi al meglio

La lamentela più comune degli utenti in cerca di occupazione è quella della mancata risposta alle proprie candidature (anche quando in possesso di tutti i requisiti) oppure del classico “le faremo sapere” dopo il colloquio di selezione (pur avendo dimostrato in tale colloquio di essere idonei al lavoro…). Ma allora cosa vogliono realmente le aziende?


Facciamo un parallelo: chi ha fatto studi universitari sa bene che ogni professore all’esame ha i propri argomenti preferiti e le sue modalità di interrogazione, indipendentemente dal programma. Si concentra su determinate parti dei manuali ed altre le trascura quasi completamente. Quindi andare a seguire gli esami delle sessioni precedenti, chiedere informazioni agli studenti più anziani e studiare il docente e le sue interrogazioni può avere un risultato maggiore rispetto all’imparare a menadito il programma d’esame.

L’azienda (ed i selezionatori) non sono poi così differenti da questi docenti universitari. Ogni azienda è un mondo a se, ogni selezionatore cerca delle competenze e soprattutto delle doti caratteriali particolari e si lascia colpire più da alcune che da altre. Ogni azienda ha a cuore degli elementi che magari per altri sono trascurabili, oppure si concentra su delle strategie di nicchia difficili da conoscere ed individuare.

 

Spedire mille lettere e CV tutti uguali a tutte le aziende, non avrà lo stesso risultato che spedirne molti meno, ma in maniera mirata, andando cioè a studiarsi l’azienda ed adattando la propria candidatura.

Presentarsi a colloquio in maniera standard, avrà certamente un effetto differente rispetto all’andare preparatissimi su quello che ci si troverà di fronte.

Ma come fare? Come informarsi sull’azienda, sulle modalità di selezione e scoprire quindi: cosa quella azienda cerca veramente?


Il web è sicuramente lo strumento più utile in questo senso. Individuato un annuncio di lavoro interessante ed al quale ci si vuole candidare è importante seguire una sorta di scaletta:


  1. leggere attentamente (e non in maniera superficiale come viene spesso fatto) tutto l’annuncio, cercando di carpire i punti fondamentali tra i requisiti ai quali l’azienda punta di più.

  2. Visitare il sito web dell’azienda, studiando il settore, il mercato di riferimento, la struttura ed ogni altra informazione che se ne può trarre.

  3. Inserire in Google il nome dell’azienda e cercare commenti, discussioni, opinioni e quant’altro. È assolutamtente utile andare avanti nelle pagine dei risultati di Google e non fermarsi alla prima.

  4. In caso di grossa azienda è possibile anche recarsi su Forum e Blog del settore Lavoro ed Occupazione e chiedere attivamente (scrivendo quindi) consigli e referenze ad altri utenti

  5. Cercare nei Social Network (crearsi un account al più presto se non se ne possiede già uno), in particolar modo Facebook e Linkedin, tutte le informazioni dell’azienda e magari anche dei responsabili di selezione (è opportuno quando si viene contattati a colloquio chiedere esattamente nome e cognome del referente)


In questo modo si avrà un’idea molto chiara dell’azienda e magari anche dei selezionatori, si potrà strutturare una lettera di presentazione ad hoc ed adattare il CV. Anche nel colloquio di selezione non andremo al buio, ma già informati e preparati.

In un prossimo articolo entreremo nel dettaglio di come utilizzare al meglio le informazioni raccolte su azienda, selezionatori e posizione lavorativa, per presentarsi al meglio… continuate a seguirci.

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)



CATEGORIES
Share This

COMMENTS