Campania, 2695 assunzioni a tempo indeterminato in dieci giorni

Ottima notizia da una terra affamata di lavoro, quale la Campania. L’Assessore al Lavoro della Giunta Caldoro, Severino Nappi, ha comunicato i primissimi dati, che emergono dai primi dieci giorni di attuazione dei bandi, messi a disposizione dalla regione, per finanziare progetti lavorativi concreti nella regione. In soli dieci giorni, sono stati assunti 2.695 lavoratori con contratti a tempo indeterminato, quasi tutti da piccole aziende e pochissime le assunzioni da parte delle grandi aziende campane.

Lo sottolinea Nappi e ci tiene molto a rimarcare che i neo-assunti sono andati in una miriade di piccole imprese, il che significa che si è stimolato il tessuto produttivo vero della regione, non i soliti noti delle politiche “mordi e fuggi” di meridionale memoria.


Grande riscontro nel settore terziario, che fa la parte del leone, con il 32% delle nuove assunzioni. Il 13,2% va, invece, al manifatturiero e il 10,4% ai servizi.

Tra le zone più coinvolte dalle assunzioni la fa da padrona Napoli, con il 48,9%, la metà; seguono Salerno con il 24,6%, un quarto del totale, poi Caserta con il 14,7%, Avellino con il 6,3% e infine Benevento con il 5,4%.

Sono 114 le aziende che hanno dato il via alle assunzioni grazie agli 80 milioni messi a disposizione dai 5 bandi, che mirano a creare un’occupazione stabile e reale, non assistenziale, in cui si punta a legare il lavoro alla crescita professionale e alla formazione.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS