Buoni Lavoro (Voucher)

Finalmente un sistema semplice ed efficace per poter pagare i piccoli lavori come: baby-sitter, giardiniere, collaboratori occasionali, etc… senza incorrere nel rischio di “lavoro nero”: I Buoni Lavoro.


Quante volte infatti questi “piccoli lavori” occasionali sono stati pagati in nero non tanto per risparmiare o evadere il fisco, quanto per la complessità burocratico-amministrativa di assumere una persona.



Ed ecco la soluzione, semplice e funzionale: unVoucher.

La scelta di introdurre il sistema dei buoni lavoro nasce dalla volontà di ampliare le forme di lavoro regolare, favorendo le opportunità di impiego e di integrazione del reddito per i soggetti “deboli” al di fuori delle zone d’ombra del lavoro nero. È uno strumento agile e innovativo che produce indubbi vantaggi sia per i datori di lavoro che per i lavoratori. Il voucher incorpora infatti la prestazione di lavoro, la copertura Inail per eventuali incidenti sul lavoro e il versamento dei contributi previdenziali all’Inps. Il committente può quindi beneficiare di prestazioni nella completa legalità, senza dover stipulare alcun tipo di contratto; per il lavoratore, il compenso è esente da ogni imposizione fiscale e non incide sullo stato di disoccupato o inoccupato.

Il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, insieme all’Inps, che in base alla legge assume il ruolo di concessionario del servizio, intendono informare sulle nuove opportunità e promuovere lo strumento dei “voucher” raccontandone la semplicità d’uso e i vantaggi che ne derivano.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS