BTC.com – cosa è e come funziona, video intervista esclusiva

BTC.com è uno dei migliori mining pool di bitcoin. Cosa è un mining pool? Come funziona? Quali sono le particolarità di BTC.com?

Durante la nostra visita a Web Summit 2017 abbiamo avuto modo di intervistare i responsabili di BTC.com.


BTC.com è uno delle più grandi compagnie di pool mining del mondo. Di cosa parliamo quando parliamo di pool mining? Stiamo parlando innanzitutto di cripto monete, o meglio cripto valute, di cui ci siamo da poco occupati, spiegando cosa sono e come funzionano.

Per chi ha letto l’articolo, la maggior parte delle criptovalute, o valute digitali de centralizzate, possono essere ottenute con il cosiddetto “mining”: le nuove unità della valuta vengono rese disponibili ai computer collegati alla rete, a patto che risolvano un “gioco matematico”: il computer che risolve volta per volta l’indovinello ottiene il diritto di “firmare” e chiudere un blocco, ossia una pagina della blockchain, il registro che annota tutte le transazioni che avvengono con quella criptovaluta. Se la criptovaluta ha successo, come avvenuto per bitcoin, è necessario, per rimanere competitivi in questa “gara matematica”, utilizzare hardware sempre più potenti. Si parte dai normali PC, poi si sale ai PC con una potente scheda grafica, poi vengono creati sistemi con più schede dedicate, per poi passare ai cosiddetti “miner”, ossia computer che fanno solo il mining, e poi a reti di miners sempre più numerose: oggi per “minare” con successo Bitcoin è necessario predisporre reti di migliaia di questi “miners”, con investimenti che si collocano nell’ordine dei milioni di €.

Le alternative, se non ci si può permettere simili investimenti, sono 2:

  • passare a minare col proprio computer di casa altre cripto valute, che al momento valgono meno del Bitcoin
  • partecipare a dei pool mining

Ed eccoci a spiegare cos’è il pool mining: con il mio personale “miner”, ossia col mio computer dedicato al mining, posso connettermi ad una rete comprendente migliaia di miners, contribuendo a raggiungere una elevata potenza di calcolo complessiva. Maggiore sarà la potenza di calcolo complessiva, maggiori saranno le possibilità di questa rete di aggiudicarsi la gara per sbloccare i bitcoin. I bitcoin sbloccati dal pool vengono suddivisi tra i vari membri del mining pool. Si può paragonare questo sistema ai sistemi nelle lotterie tipo SuperEnalotto: più giocatori si mettono insieme e si dividono la spesa per giocare un sistema molto complesso: in caso di vittoria si divideranno la vincita.

Col mio personale “miner” posso disconnettermi quando voglio da un pool e connettermi ad un altro, a seconda di quanto ritenga conveniente far parte dell’uno o dell’altro pool.

BTC.com, come funziona?

BTC.com è uno dei più potenti pool mining del mondo, di fatto stabilmente tra i primi 5 in termini di blocchi minati. La classifica è visibile in tempo reale proprio sul sito di BTC.com, in cui, mentre scriviamo, BTC.com si trova al terzo posto, in un gruppo, appunto quello dei primi 5, in cui le prestazioni sono estremamente ravvicinate, e quindi le posizioni relative possono cambiare in fretta.

Dal sito di BTC.com si può accedere ad una serie di servizi, a cominciare dal “Block explorer”: i block explorer sono siti che permettono di “guardare dentro” i blocchi di una criptovaluta e visionare ogni singola transazione. La funzione di ricerca di questi siti, permette di rintracciare ogni singola transazione o di vedere quali transazioni sono avvenute per ogni indirizzo pubblico di una certa criptovaluta. In altri termini, se col nostro portafogli bitcoin generiamo un indirizzo pubblico per ricevere un pagamento, ed in seguito lo riceviamo, inserendo questo indirizzo nella barra di ricerca di un block explorer, possiamo risalire a tutte le transazioni avvenute relativamente a quell’indirizzo. BTC.com ha poi messo a disposizione un portafogli bitcoin, disponibile per Android ed Apple, e che supporta anche Bitcoin Cash.

Se stiamo valutando la convenienza di aderire ad un pool mining, nella sezione “Mining profit calculator” è presente un programma molto completo per inserire tutti i costi connessi al mining, e valutare se possiamo trarne un effettivo utile. Ricordiamo che un costo non secondario del mining delle criptovalute è rappresentato dal costo dell’energia elettrica, e questa voce è ovviamente presente in questo simulatore. Il sistema permette di stimare il profitto settimana per settimana, e quindi per mese e per anno, e di fare varie simulazioni collegate, ad esempio, a variazioni verso l’alto o verso il basso del valore di Bitcoin. Esiste anche un calcolatore semplificato, per avere un quadro più rapido dei potenziali guadagni.

Se voglio acquistare il miner, ossia il computer specializzato in mining, da collegare al mining pool, posso rivolgermi alla Bitmain, società collegata a BTC.com. produttrice della linea Antminer, uno dei più diffusi hardware per mining. Una volta acquistati uno o più miners, sono pronto a collegarmi ad un pool mining, come ad esempio BTC.com, che abbiamo visto ha creato tutto un ecosistema completo relativo a tutte le attività che girano attorno alle criptovalute. Il servizio di pool mining di BTC.com è reso abbastanza semplice, a patto di aver ben compreso gli aspetti tecnici di questa attività: è semplice connettersi col proprio miner, ci sono software di controllo completi per PC ed applicazioni smartphone per tenere sotto controllo l’attività in tempo reale anche se non siamo in casa. Non manca un sistema di assistenza clienti evoluto, per permettere di risolvere nel minor tempo possibile eventuali problemi tecnici.

Articolo redatto grazie al supporto dell’esperto di bitcoin Francesco Tedeschi




CATEGORIES
Share This

COMMENTS