Brevetto bagnino per lavorare subito

Oggi parliamo di una professione che continua ad offrire opportunità di lavoro, specie ovviamente nella stagione estiva: il bagnino di salvataggio.

brevetto bagnino

Spieghiamo quindi i passi per conseguire il brevetto bagnino per iniziare a lavorare.


In cosa consiste esattamente lavorare come bagnino

Questa figura opera principalmente nelle spiagge sul lungo mare, ma anche in piscine pubbliche e private, hotel, parchi acquatici, centri spa, in strutture termali e nelle aree piscine dei villaggi turistici. Deve saper istruire i bagnanti sulle buone abitudini da tenere per evitare rischi (non allontanarsi dalla riva, il tempo da far trascorrere dopo mangiato prima di fare il bagno, solo per dire le più banali): deve saper prevenire i pericoli, preservare l’ambiente e l’ecosistema balneare, favorire le scelte migliori delle persone in acqua e sulla spiaggia. Inoltre deve saper gestire in prima persona i rapporti con la Capitaneria di Porto, il 118 ed ogni altra autorità necessaria in caso di emergenze. I suoi occhi devono essere sempre attenti su quello che sta accadendo in spiaggia e nel mare, nella sua zona di pertinenza.

Come si prende il brevetto bagnino e come si diventa bagnino di salvataggio

Ovviamente non basta saper nuotare bene per poter fare il bagnino. Bisogna avere tra 16 ed i 65 anni, essere cittadini italiani, oppure dell’Unione Europea o, se extracomunitari, godere di un permesso di soggiorno. Passiamo alle caratteristiche fisico-caratteriali: avere degli ottimi riflessi, un ottimo self control, delle buone capacità di gestione dello stress, essere totalmente autonomi nello svolgere la propria professione ma allo stesso tempo capaci di lavorare in team, ed essere portati naturalmente alle relazioni sociali.

Sarà poi necessario seguire dei corsi per conseguire l’attestato di bagnino di salvataggio (brevetto bagnino), corsi che hanno contenuti teorici e pratici. La durata è di circa 40 ore ed i prezzi sono inferiori ai 300 euro.

A seconda del corso frequentato si possono ottenere differenti tipi di brevetti e quindi attestati che abilitano in maniera diversa a lavorare:
Brevetto Bagnino P: valido solo in piscina;
Brevetto Bagnino IP: valido per le acque interne (laghi) e piscina;
Brevetto Bagnino MIP: valido per il mare, le acque interne e la piscina.

Ovviamente quasi tutti concorrono al Brevetto MIP, che è l’unico che permette di lavorare in spiaggia.

Ogni brevetto bagnino scade una volta ogni 2 anni. Per il rinnovo il costo è di 50 euro.

Quanto si guadagna a lavorare come bagnino

Il bagnino di salvataggio non lavora solo nelle spiagge durante la stagione estiva (da Giugno e Settembre), ma anche in piscine pubbliche e private aperte tutto l’anno. Ovviamente però la maggior parte dei bagnini svolge la propria professione principalmente l’estate. La crisi del turismo degli ultimi anni, nel nostro seppur stupendo Paese, non ha di certo aiutato questo contesto, ma ricordiamo che ogni stabilimento balneare ha l’obbligo di legge di tenere un bagnino di salvataggio a proteggere le proprie acque.

La paga parte da circa 6 euro l’ora, ma facendo la stagione estiva con gli orari lunghi si arriva anche alle 1500 euro nette mensili.

Se amate il mare, potrete passare tutta l’estate al sole e farne anche un’entrata economica, ma le responsabilità ci sono eccome per ogni bagnino di salvataggio che si rispetti.

Offerte di lavoro per bagnini

Ed ecco, aggiornate quotidianamente in tempo reale, tutte le Offerte di Lavoro per Bagnini





CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)