Bonus strumenti musicali 2018: come e chi può fruire dello sconto del 65%

Confermato anche per il 2018 il Bonus Strumenti Musicali. Vediamo chi può usufruire del bonus, i requisiti e come fare domanda.

Grazie all’ultima Legge di Bilancio è stato confermato anche per il 2018 il Bonus Strumenti Musicali dedicato agli studenti in regola con il pagamento delle tasse universitarie che acquistano uno strumento musicale. Il contributo spetta per un importo che non dovrà superare il 65% del prezzo finale che non superi i 2.500 euro di spesa.


Bonus strumenti musicali 2018

Bonus strumenti musicali 2018: chi può richiederlo

Il Bonus strumenti musicali è dedicato agli studenti iscritti:

  • Licei musicali
  • Corsi pre-accademici
  • Corsi di diploma dei conservatori di musica di primo e secondo livello
  • Corsi dell’ordinamento precedente
  • Corsi degli istituti superiori di studi musicali
  • Corsi degli istituzioni di formazione autorizzate a rilasciare titoli di alta formazione artistica, musicale e coreutica

L’Agenzia delle Entrate ha indicato sul sito la lista degli istituti riconosciuti per poter fruire del bonus Stradivari. Per poter usufruire del contributo occorre che gli studenti che ne fanno richiesta siano in regola con i pagamenti dovuti per l’iscrizione dell’anno 2017/2018 oppure 2018/2019. Lo strumento musicale acquistato, inoltre, dovrà essere nuovo e inerente al corso di studi a cui è iscritto o comunque che sia “affine” o “complementare”.

Come fare domanda del Bonus strumenti musicali 2018

Per poter fare domanda del bonus strumenti musicale lo studente dovrà richiedere un certificato di iscrizione all’istituto che dovrà riportare i seguenti dati:

  • Cognome e nome
  • Codice fiscale
  • Anno di iscrizione e corso di studi
  • Strumento musicale coerente, affine o complementare al corso

Questo certificato dovrà essere consegnato al momento dell’acquisto al rivenditore che applicherà lo sconto direttamente alla cassa. L’agevolazione è concessa per un importo non eccedente il 65% del prezzo di acquisti dello strumento musicale e per un massimo di 2.500 euro di spesa.

Credito di imposta per rivenditori per il Bonus strumenti Musicali

Lo sconto applicato agli studenti che usufruiranno del Bonus strumenti musicali potrà essere utilizzato dai rivenditori e produttori di strumenti musicali come credito di imposta fino ad un massimo di 10 milioni di euro di spesa. Per poter far sì che il credito di imposta venga loro riconosciuto, prima di concludere la vendita il rivenditore o produttore di strumenti musicali dovrà comunicare all’Agenzia delle Entrare i seguiti dati:

  • Codice fiscale del rivenditore o produttore
  • Codice fiscale dello studente che usufruire del Bonus Stradivari
  • Codice fiscale dell’Istituto che ha rilasciato il certificato di iscrizione
  • Lo strumento acquistato
  • Il prezzo di vendita comprensivo di IVA aggiunto del contributo

A partire dal 26 marzo 2019 potrà essere inviata la comunicazione attraverso il servizio telematico Fisconline oppure Entratel e, per ciascuna comunicazione verrà rilasciata una ricevuta da parte del sistema che attesta la possibilità o meno di utilizzare il credito di imposta nel limite delle risorse che sono state messe a disposizione per il Bonus Stradivari e della verifica della correttezza delle informazioni riportate. Questa ricevuta indicherà anche l’importo del credito di imposta che spetta a colui che ha effettuato la vendita.

Bonus cultura di 500 euro riservato agli studenti

Da novembre 2016 gli studenti che compiono 18 anni possono richiedere il Bonus Cultura, un’agevolazione che prevede un bonus di 500 euro da spendere in corsi, musei, libri, cinema e concerti. Per poter usufruire del Bonus cultura di 500 euro si dovrà richiedere in primis la propria identità SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) in modo da poter accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione. Nel momento in cui si otterrà lo SPID, si potrà scaricare l’applicazione per cellulari 18app oppure visitare il sito www.18app.italia.it, accedere con le proprie credenziali e ottenere dei buoni per l’acquisto sia online che in negozi fisici registrati al servizio.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS