Bonus mobili ed elettrodomestici 2020: ecco come accedere alla misura

Le ultime novità per accedere al bonus mobili ed elettrodomestici 2020. I chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

La Legge di Bilancio ha confermato anche per quest’anno il bonus mobili ed elettrodomestici. Si tratta di un’agevolazione di carattere fiscale a favore di chi acquista elettrodomestici e mobili, potendo contare su determinati sconti. Per accedere al bonus bisogna soddisfare specifici requisiti.


La proroga del bonus mobili ed elettrodomestici 2020

bonus mobili ed elettrodomestici

La Legge di Bilancio ha riconfermato per il 2020 il bonus mobili ed elettrodomestici. Si tratta di una misura pensata a favore dei cittadini che nel corso di lavori di ristrutturazione, acquistano mobili nuovi ed elettrodomestici con particolari sconti e sgravi fiscali. L’Agenzia delle Entrate spiega il regolamento per poter accedere a questo bonus, con le scadenze, la documentazione da presentare ed ovviamente tutti i criteri da soddisfare. Di fatti, non tutti potranno beneficiare di tale sgravio, in quanto per accedervi bisogna soddisfare determinati requisiti. Ad esempio, gli elettrodomestici acquistati, dovranno appartenere alla classe energetica A+ o superiore a questa, mentre solo determinate categorie di mobili rientrano nell’agevolazione. Inoltre, gli acquisti dovranno essere tracciabili.

Che cos’è il bonus mobili ed elettrodomestici

Si tratta di un’agevolazione prorogata anche per il 2020, a favore di chi nel corso dell’anno acquista mobili ed elettrodomestici. Possono richiedere questo bonus solamente i soggetti che sostengono interventi di ristrutturazione edilizia, incominciati non prima del 1°gennaio 2019. Ed ancora, per gli acquisti effettuati nel corso del 2019, si può beneficiare dell’agevolazione fiscale, solo nel caso in cui l’intervento di ristrutturazione dell’immobile sia iniziato  non prima del 1° gennaio 2018. Dunque, non tutti possono richiedere il bonus mobili ed elettrodomestici perché bisogna soddisfare determinati requisiti.

In cosa consiste il bonus mobili ed elettrodomestici

Il bonus non è altro che una detrazione pari al 50% delle spese per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, fino ad un tetto massimo di spesa pari a 10 mila euro. Tale detrazione sarà suddivisa in 10 rate annuali di uguale importo. Tenete a mente che tra le varie spese da poter dichiarare, rientrano anche quelle relative il trasporto ed il montaggio dei beni acquistati. L’agevolazione fiscale spetta per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici nuovi, rientranti in determinate categorie. Per essere più precisi, il bonus è riservato a chi compra:

  • mobili nuovi, come per esempio: letti, armadi, cassettiere, scrivanie, librerie, comodini, tavoli, sedie, poltrone, divani, apparecchi di illuminazione, materassi, credenze. Resta escluso l’acquisto di porte, pavimentazioni, tende ed altri arredi;
  • elettrodomestici nuovi di classe energetica non inferiore ad A+ come: congelatori, frigoriferi, lavatrici, asciugatrici, apparecchi per la cottura, lavastoviglie, stufe elettriche, piastre riscaldanti elettriche, forni a microonde, radiatori elettrici, ventilatori ed apparecchi per il condizionamento dell’aria.

Sono questi i beni per cui è previsto il bonus mobili ed elettrodomestici.

I pagamenti ammessi ed i documenti da conservare

Per poter beneficiare delle detrazioni fiscali, occorre effettuare i pagamenti in maniera tracciabile, ossia con bonifico o carta di debito/credito. Non è ammesso alcun tipo di pagamento in contanti o con assegni bancari. Ed ancora, come la stessa Agenzia delle Entrate afferma, il bonus è consentito anche a coloro che acquistano tramite finanziamento a rate, solo nel caso in cui chi eroga il finanziamento paga con le modalità sopra indicate, lasciando al contribuente copia della ricevuta di pagamento. Inoltre, i documenti da conservare, utili per accedere al bonus mobili ed elettrodomestici, sono i seguenti:

  • la ricevuta del bonifico;
  • ricevuta di avvenuta transazione, in riferimento a pagamenti con carta di credito o debito;
  • la documentazione di addebito sul conto corrente;
  • fattura di acquisto dei beni, con informazioni sulla natura, quantità e qualità dei beni e servizi acquistati.

Come richiedere il bonus mobili ed elettrodomestici 2020

Per accedere alla misura pensata per chi compra mobili ed elettrodomestici, non bisogna presentare alcuna domanda. L’importante è rispettare tutti i parametri sopra elencati, conservando la copia del pagamento effettuato, a testimonianza delle spese sostenute. A questo punto, il contribuente, per beneficiare delle agevolazioni, dovrà allegare la documentazione fiscale sopra indicata alla dichiarazione dei redditi. Per ulteriori informazioni a riguardo, vi invitiamo a dare uno sguardo al sito dell’Agenzia delle Entrate, che ha pubblicato le ultime novità sul bonus mobili ed elettrodomestici 2020.



CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (0)