Bonus bebè per i dipendenti delle Poste

L'Inps informa sulla disponibilità di 800 bonus bebè in favore dei figli dei dipendenti del gruppo Poste Italiane.

L’Inps ha dato il via a un concorso finalizzato a disciplinare l’assegnazione di 800 contributi di importo pari a 500 euro ciascuno, da erogarsi in favore di bambini nati nell’anno 2014. Il concorso è riservato ai soli figli dei dipendenti del Gruppo Poste Italiane S.p.A. sottoposti alla trattenuta mensile dello 0,40 %, di cui dall’art. 3 della Legge n. 208 del 27 marzo 1952, i quali potranno avere accesso a un gradito benefit per il sostentamento delle spese dei propri neonati, ovvero il cosiddetto bonus bebè.


image by Rohappy

Ecco come funziona l’erogazione del beneficio.

Stando a quanto ricorda l’Inps, il benefit verrà erogato direttamente al richiedente, e a tal fine è importante che nello schema di domanda siano correttamente indicate in stampatello ed in modo leggibile le coordinate del conto corrente bancario o postale sul quale si desidera riceve l’accredito del bonus in oggetto.

Bonus bebè: i criteri della graduatoria

Nelle istruzioni contenute nel materiale informativo a disposizione sul sito internet inps.it, si ricorda come la graduatoria sarà definita su valori crescenti di indicatore ISEE, come da attestazione relativa al nucleo familiare del concorrente, valida alla data di scadenza del bando con il quale l’istituto eroga gli 800 assegni.

Tra le principali informazioni in tal proposito, si segnala come è prevista la concessione di un solo beneficio per nucleo familiare, e che in caso di parto plurimo dovrà essere redatta una domanda per ogni bambino (in questo caso la concessione dell’ulteriore bonus sarà comunque subordinata alla disponibilità economica restante).

L’Inps ricorda altresì che il bonus non è cumulabile con altri incentivi, sovvenzioni o sostegni statali alle nascite.

Come presentare la domanda

La domanda deve essere redatta utilizzando lo schema pubblicato nella sezione “modulistica” sul sito internet inps.it. Alla domanda occorrerà allegare fotocopia non autenticata di documento di identità del richiedente; dichiarazione sostitutiva di certificazione di atto di nascita ex D.P.R. 445/2000 artt. 46 e 47; indicazione del codice IBAN del conto corrente intestato al richiedente sul quale si desidera ricevere il bonifico in caso di assegnazione del beneficio.

Il termine di scadenza per la presentazione delle domande è il 31 luglio 2015.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS