Bollette: luce e gas meno care da aprile

Regalo di Pasquetta alle famiglie italiane. Da lunedì primo aprile le bollette di luce e gas saranno meno care. Se per la prima voce la riduzione è dell’1% (che segue il calo dell’1,4% di gennaio scorso) per il gas (metano) i costi delle bollette dovrebbero scendere del 4,2%, circa 55 euro. La decisione dell’Autorità per l’energia avrà effetti fino giugno dell’anno corrente.  Sempre sui costi delle bollette del metano, va detto che è la prima inversione di tendenza da tre anni a questa parte, nei quali gli italiani hanno dovuto far fronte a continui aumenti. Se per l'inflazione (anch'essa in calo) la notizia è buona solo in parte, per quanto riguarda i costi delle bollette non vi è dubbio che si tratti di un provvedimento positivo in toto.


I minori costi derivano dagli effetti del decreto Crescitalia e da importanti operazioni (anche) di medio periodo inerenti a rivisitazioni logistiche e tecniche (come il diverso metodo di calcolo delle tariffe).  Per Federconsumatori è “un primo segnale di inversione di tendenza rispetto agli aumenti record degli ultimi tre anni” Dello stesso avviso l’ancora in carica ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera, secondo il quale la decisione per l’Autorità dell’energia segna “l’inizio di un percorso”.  Per il Codacons invece, pur approvando la riforma, si tratta di una “goccia nel mare”, in quanto i costanti aumenti degli ultimi anni hanno costretto i consumatori a “ridurre i costi energetici”. 

Entro l’anno, comunque, le riduzioni delle bollette del gas dovrebbero attestarsi attorno al 7%, con un risparmio medio di 90 euro su base annua. Scenderà, a quanto pare, anche il gpl, per la gioia dei possessori di auto che sfruttano questo sistema di alimentazione.  Il prezzo di quest’ultimo cala costantemente da febbraio, mese in cui la diminuzione è stata pari al 3,8%, seguita da un’ulteriore discesa a marzo dell’1,6%. Ad aprile, il gpl dovrebbe calare di un ulteriore 0.5%.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS