Bandi Mibact, 500 assunzioni nei beni culturali

Sono stati pubblicati i bandi Mibact per 500 assunzioni nei beni culturali a tempo indeterminato, ecco tutti i profili ricercati. Candidature dal 31 maggio al 30 giugno 2016.

Sono online i bandi Mibact per 500 professionisti nei beni culturali. Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo dopo ben nove anni, come ha sottolineato anche il Ministro Dario Franceschini, torna ad assumere e ha pubblicato i 9 bandi di concorso per 500 funzionari a tempo indeterminato da inquadrare nei seguenti profili professionali: antropologo, archeologo, architetto, archivista, bibliotecario, demoantropologo, funzionario promozione e comunicazione, restauratore e storico dell’arte. La selezione dei candidati prevede un test di preselezione seguito da due prove scritte, la valutazione dei titoli e una prova orale finale. Di seguito, i bandi Mibact pubblicati.


Bandi Mibact, profili ricercati

Ecco nel dettaglio i profili professionali ricercati e i titoli di studio richiesti per partecipare ai concorsi:

  • 5 antropologi: laurea specialistica o magistrale o diplomi di laurea, in antropologia culturale o biologia o scienze della natura o titoli equipollenti conseguiti con percorso formativo attinente il profilo professionale di antropologo; diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale, in materie attinenti il patrimonio culturale, o titoli equipollenti; in alternativa: laurea specialistica o laurea magistrale o diplomi di laurea in materie attinenti il patrimonio culturale; diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in antropologia o equivalente
  • 90 archeologi: laurea specialistica o magistrale o diplomi di laurea in archeologia o titoli equipollenti; diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale, in materie attinenti il patrimonio culturale, o titoli equipollenti; in alternativa: laurea specialistica o laurea magistrale o diplomi di laurea in materie attinenti il patrimonio culturale; diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in archeologia o equivalente
  • 130 architetti: laurea specialistica o magistrale o diplomi di laurea in architettura, architettura del paesaggio o titoli equipollenti; diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in materie attinenti il patrimonio culturale, o titoli equipollenti; abilitazione all’esercizio della professione di Architetto
  • 95 archivisti: laurea specialistica o magistrale o diplomi di laurea in archivistica e biblioteconomia; diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in materie attinenti il patrimonio culturale, oppure diploma delle scuole di alta formazione e di studio che operano presso il Mibact o titoli equipollenti; in alternativa qualunque laurea specialistica magistrale o diplomi di laurea; diploma di specializzazione delle scuole di alta formazione e di studio che operano presso la Scuola di specializzazione in beni archivistici e librari o presso le Scuole di archivistica, paleografia e diplomatica del Mibact; oppure dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in beni archivistici o equivalente
  • 25 bibliotecari: laurea specialistica o magistrale o diplomi di laurea in archivistica e biblioteconomia; diploma di specializzazione oppure dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in materie attinenti il patrimonio culturale oppure diploma delle scuole di alta formazione e di studio che operano presso il Mibact o titoli equipollenti; in alternativa: qualunque laurea specialistica o magistrale o diplomi di laurea; diploma di specializzazione in beni archivistici e librari o titoli equipollenti; oppure dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in materie attinenti la biblioteconomia e i beni librari o equivalente.
  • 5 demoantropologi: laurea specialistica o magistrale o diplomi di laurea in antropologia culturale o titoli equipollenti; diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in materie attinenti il patrimonio culturale o titoli equipollenti; in alternativa: laurea specialistica o magistrale o diplomi di laurea in materie attinenti il patrimonio culturale; diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in materie attinenti le discipline demoetnoantropologiche;
  • 30 promozione e comunicazione: qualunque laurea specialistica o magistrale o diplomi di laurea; diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in materie attinenti la promozione delle politiche culturali, l’economia dell’arte e della cultura, la gestione del patrimonio culturale e/o la comunicazione; in alternativa: qualunque laurea specialistica o magistrale o diplomi di laurea; esperienza professionale di almeno 36 mesi complessivi maturata in attività lavorative attinenti, presso le pubbliche amministrazioni
  • 80 restauratori: laurea magistrale in Conservazione e restauro dei beni culturali – classe LM/11; oppure laurea magistrale in Conservazione e restauro dei beni culturali – corso a ciclo unico di durata quinquennale – classe LMR/02; oppure diploma accademico di secondo livello di durata quinquennale in Restauro delle Accademie di Belle Arti – classe DASLQ01; oppure diploma delle Scuole di alta formazione e di studio che operano presso l’Istituto superiore per la conservazione e il restauro, l’Opificio delle pietre dure e l’Istituto centrale per il restauro e la conservazione del patrimonio archivistico e librario – corso a ciclo unico di durata quinquennale – classe LMR/02; oppure altro titolo equipollente; oppure riconoscimento della qualifica di restauratore.
  • 40 storici dell’arte: laurea specialistica o magistrale o diplomi di laurea in storia dell’arte o titoli equipollenti; diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in materie attinenti il patrimonio culturale, o titoli equipollenti; in alternativa: laurea specialistica o magistrale o diplomi di laurea in materie attinenti il patrimonio culturale; diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in storia dell’arte o equivalente

Modalità di presentazione delle domande ai bandi Mibact

La domanda di partecipazione per ciascun concorso deve essere presentata esclusivamente via internet, tramite il sistema step-one del Progetto RIPAM, compilando l’apposito modulo elettronico che sarà attivato a partire dalle ore 23.59 del 31 maggio fino al 30 giugno 2016. Al modulo elettronico dovrà essere allegato il pdf del CV in formato europeo, datato e sottoscritto dal candidato. Per maggiori informazioni, si invitano gli interessati a consultare i bandi Mibact per 500 professionisti nei beni culturali.

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)




CATEGORIES
Share This

COMMENTS