Banca D’Italia: sette borse di studio per neolaureati

La Banca d’Italia ha messo a disposizione sette borse di studio destinate ai neolaureati e finalizzate alla copertura delle spese per la frequenza di corsi universitari di perfezionamento, in Italia o all’estero.

L’importo massimo previsto è di 24 mila euro, ripartito in quattro rate nel seguente modo:

– 3 borse, intitolate a Bonaldo Stringher, coprono il campo dell’economia politica e della politica economica.

-2 borse, intitolate a Giorgio Mortara, coprono il campo delle metodologie matematiche, statistiche ed econometriche.

-2 borse, in memoria di Donato Menichella, coprono il campo delle interrelazioni fra crescita economica e ordinamento giuridico, nonché sull’impatto della regolamentazione sulle attività economiche.

Le borse di studio comportano l’obbligo della frequenza per l’anno accademico 2012/2013 di un corso universitario di perfezionamento, di durata prevista non inferiore a 9 mesi, a scelta dal candidato. Il corso prescelto dovrà essere in linea con gli studi svolti e coerente con il campo tematico della tipologia di borsa per la quale si concorre.

Requisiti di partecipazione

Possono partecipare ai concorsi per l’assegnazione delle borse di studio coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti:

1) cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell’Unione Europea;

2) laurea specialistica/magistrale ovvero laurea quadriennale o di durata superiore conseguita

posteriormente al 31 luglio 2009 con un punteggio non inferiore a 110/110 – presso un’università

o un istituto superiore italiani;

3) ottima conoscenza della lingua straniera .

La Commissione valuterà la coerenza tra il campo tematico della borsa di studio prescelta dai candidati e l’argomento della tesi di laurea e degli eventuali altri lavori presentati escludendo dalle valutazioni di merito i candidati per i quali non si ravvisi la citata coerenza. Gli interessati sono invitati a porre la massima attenzione nell’individuazione della borsa di studio per la quale intendono candidarsi .

Nello specifico si terrà conto dei seguenti elementi:

-il merito della tesi, l’attitudine all’attività di studio e ricerca che la stessa esprime;

– gli eventuali altri lavori, il curriculum degli studi e le eventuali attività professionali ;

– il programma degli studi e delle ricerche che il candidato si prefigge di compiere e le università

presso le quali intende fruire della borsa di studio;

– eventuale risultato ottenuto nel Graduate Record Examination (GRE), nel Graduate Management Admission Test cioè in test omologhi dove richiesti dalle Università prescelte dal candidato per l’ammissione ai relativi corsi di studio.

La Banca d’Italia, inoltre, si riserva la facoltà di convocare i vincitori e i particolarmente meritevoli per l’anno accademico 2012/2013 a selezioni per il conferimento di borse di avviamento alla ricerca della durata di tre mesi prorogabili fino a sei e da fruire all’interno dell’Istituto.

La domanda deve essere presentata completa della documentazione richiesta entro le ore 18:00 del 13 ottobre 2011 , utilizzando esclusivamente l’applicazione disponibile sul sito internet della Banca d’Italia www.bancaditalia.it ,seguendo le indicazioni online.

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, usufruisci del Kit Lavorare Sempre  (usa il nostro codice sconto: BLP112) garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate in linea con le tue esigenze, fai le tue ricerche e registrati su Euspert Italia.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)