Avviare un’attività di gestione distributori automatici

Gestione distributori automatici. Con un po' di attenzione può diventare un business importante. Vediamo cosa serve per aprire un'attività di questo tipo e il kit di supporto da scaricare

La vendita di prodotti di ogni tipo grazie ad un’attività di gestione di distributori automatici rappresenta un vantaggio innegabile sia per i clienti sia per i gestori degli stessi distributori. Infatti questo tipo di attività ha il vantaggio di poter restare virtualmente sempre aperta, senza la necessità quindi di effettuare turni di chiusura settimanali o ancora di chiudere durante le ore notturne. 24 ore al giorno di apertura, sette giorni alla settimana non è l’unico aspetto che spinge le persone ad aprire un’attività di gestione di distributori automatici.


gestione-distributori-automatici

Infatti trattandosi di macchine che vendono in autonomia i prodotti, queste non necessitano della presenza costante del gestore, se non per il rifornimento e per la manutenzione. L’imprenditore o chi per lui può quindi dedicarsi ad altre attività o comunque gestire una rete molto estesa di distributori. Un altro vantaggio di questo insito nell’attività di gestione distributori automatici è la possibilità di vendere praticamente ogni tipo di prodotto, dalla bevande calde e fredde agli snack, passando per gelati, farmaci, prodotti informatici o di prima necessità. Virtualmente tutto è vendibile attraverso un distributore automatico e non servono licenze o concessioni particolari se non quelle necessarie per ogni tipo di attività.

Gestione distributori automatici: il tempo proporzionato al lavoro

La gestione distributori automatici in particolare è compatibile anche con altri lavori, soprattutto se effettuata part-time. Vediamo però quali sono agli aspetti da tenere in stretta considerazione per aprire questo tipo di attività imprenditoriale. Innazitutto il tempo da dedicare alla gestione è proporzionale al numero di distributori e di punti vendita posseduti. Se per un paio di macchine è sufficiente un’ora un paio di volte a settimana per il rifornimento, è bene considerare che il tempo aumenta con l’aumentare delle macchine a cui vanno “garantite anche periodiche operazioni di manutenzione.

Da tenere presente nel tempo di gestione anche quello necessario per l’acquisto dei prodotti dai inserire nei distributori. Un altro aspetto da non trascurare in un’attività di gestione distributori automatici è la scelta del locale o della posizione dove installare le macchine automatiche. E’ preferibile un luogo di forte passaggio come ad esempio nei pressi del centro urbano, delle stazioni o di punti di grande passaggio pedonale. Il locale per l’installazione deve possedere anche adeguati allacciamenti all’energia elettrica ed al sistema idrico, una necessità per alcuni tipi di distributore. Inoltre è consigliato avere almeno un piccolo spazio per un magazzino, in modo da non dover trasportare in continuazione la merce per i rifornimenti e il necessario per le manutenzioni.

L’importanza di scegliere i prodotti giusti

Anche la scelta dei prodotti da vendere non può essere casuale; è consigliabile optare per una scelta che sia la più ampia possibile, in modo da offrire una gamma completa di prodotti. Solitamente si pensa ai distributori automatici per ciò che riguarda il cibo o le bevande, ma essi possono diventare uno strumento di vendita di moltissimi altri oggetti, come accessori per telefonia o informatica, oggetti di uso comune indispensabili in viaggio o ancora farmaci o prodotti per la medicazione, così come fiori o piccoli articoli da regalo. Anche la vendita di oggetti erotici si presta all’acquisto tramite distributore automatico, grazie alla privacy che questo tipo di vendita può riservare. Nel caso si scelga questa tipologia di prodotto però sarà d’obbligo tenere in considerazione la necessità di rendere lo spazio accessibile solo ai maggiorenni e a non rendere i prodotti visibili dall’esterno, proprio per evitare che siano visti da minorenni.

Gestione distributori automatici:  affitto e franchising

Un elemento che non dovrebbe mancare in questo tipo di punti vendita, a prescindere dal tipo di prodotto venduto, è un impianto adeguato di videosorveglianza, in quanto la mancanza di un gestore sempre presente potrebbe indurre alcuni a ritenere i distributori un punto più facile per furti o atti vandalici. Si tenga presente infine che i distributori possono essere acquistati o affittati; in questo caso è bene  accordarsi con il fornitore su cosa sia compreso o meno nell’affitto (ad esempio la manutenzione) in modo da valutare attentamente i possibili guadagni. Inoltre alcune società permettono l’apertura di punti vendita in franchising. Anche in questo caso è bene valutare sia le fee di ingresso sia la percentuale da versare periodicamente al fornitore.

Supporto

Kit_Creaimpresa_Distributori_automatici

Per chi volesse un supporto per avviare un’attività di gestione distributori automatici ed avere info e consigli per avere finanziamenti, contributi a fondo perduto e agevolazioni pubbliche segnaliamo il Kit Creaimpresa (da noi valutato e ritenuto veramente valido): come avviare un’attività di gestione distributori automatici.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS