Assunzioni forze dell’ordine: in arrivo il decreto per 2.800 posti

Con il nuovo decreto si apre la possibilità per 2800 operatori nelle forze dell'ordine. Ecco cosa prevede

Con il decreto assunzioni forze dell’ordine, firmato dal ministro della Funzione pubblica, Marianna Madia e da quello dell’Economia, Pier Carlo Padoan, il Governo ha aperto ad altri 2.800 operatori da distribuire nei diversi corpi. Nello specifico: 1.137 dovrebbero essere i nuovi assunti nell’arma dei Carabinieri, 861 quelli destinati alla Polizia, 552 i neo assunti nelle Fiamme Gialle e 143 quelli che andranno a infoltire il corpo dei Vigili del Fuoco. Per i quali si prevedono ulteriori 262 posti (12 dei quali nelle Fiamme Rosse) sbloccati da un apposito bando.


A rimanere fuori sono, invece, i forestali per i quali si profilerebbe il trasferimento in un altro corpo delle forze dell’ordine. Il decreto assunzioni forze dell’ordine – che non è ancora stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale perché attende il “disco verde” della Corte dei Conti – è stato accolto abbastanza favorevolmente dai sindacati.

Che hanno però invitato il Governo a fare di più. E a considerare la sicurezza una priorità nazionale assoluta (soprattutto in tempi come questi) e non una mera voce di bilancio da inserire nella lista dei desiderata della spending review. Una “lamentela” scaturita da una semplice osservazione: secondo i calcoli fatti dal segretario della Silp Cgil, Daniele Tissone, infatti, negli ultimi 8 anni, il numero degli operatori delle forze dell’ordine sarebbe calato di più di 10 mila unità. Esponendo il Bel Paese a un rischio crescente, sul piano della sicurezza interna.



CATEGORIES
Share This

COMMENTS