Assumere e gestire la forza lavoro nell’epoca del digitale, ricerca ADP e CorporateLeader

Con l'avvento del digitale e della tecnologia, cambiano le modalità di assumere e gestire la forza lavoro, oltre all'organizzazione del lavoro e delle aziende stesse

Nell’era del digitale, della tecnologia e dell’innovazione, cambiano le strutture e le modalità organizzative delle aziende, oltre alle esigenze e bisogni della stessa manodopera. La carriera così come il successo di un’azienda, dipende strettamente dall’impegno di entrambe le parti, ossia la forza lavoro e l’azienda stessa.


Lavoro

Il mondo del lavoro e della produzione che cambia con il digitale

Con l’avvento della tecnologia digitale, un po’ tutto il mondo del lavoro è cambiato. Le aziende stesse sono si sono avviate verso processi di trasformazione ed adeguamento strutturale alle nuove esigenze del mercato. Cambiano dunque le modalità di organizzazione del lavoro e del personale, oltre alle tecniche di recruiting. Dall’altra parte, a cambiare è anche la forza lavoro, con tutti i suoi bisogni ed esigenze, con richieste sempre nuove mosse nei confronti dei datori di lavoro. Secondo la ricerca di ADP e CorporateLeaders, la generazione che negli ultimi 10 anni ha fatto il suo ingresso nel mondo del lavoro, richiede un maggior grado di flessibilità, connettività e varietà. Tuttavia, a cambiare il generale assetto lavorativo sono anche la tecnologia mobile, il social networking, insomma tutte tecnologie e nuovi sistemi, che stanno cambiando il modo di lavorare.

Una nuova e diversa concezione del talento e della carriera

Anche la concezione di carriera e di talento lavorativo è completamente cambiato. Ad esempio, la carriera lavorativa non prevede come era anni fa, un contratto a vita, così come la stessa permanenza dipende in maniera diretta dalle due parti, lavoratori e datori. Dunque, il successo aziendale è il risultato dell’armonioso rapporto tra queste due parti. I dipendenti devono sentirsi parte integrante di quell’azienda, e devono sentire il loro operato utile per raggiungere gli scopi condivisi e trasparenti della società stessa. Le aziende devono oggi più che mai, prestare la loro attenzione ai bisogni e benessere della forza lavoro, in maniera che questa possa rendere di più.

Un nuovo modo per organizzare il recruiting

Reclutare nuova forza lavoro diventa un processo sempre più importante, che deve essere studiato nei minimi particolari. Con l’avvento delle nuove tecnologie, gli esperti di recruiting devono saper utilizzare e mostrarsi pratici dei social ed altri strumenti digitali. Infatti oggi più che mai il processo di selezione del personale avviene sempre di più avvalendosi di nuove tecnologie. Inoltre, è possibile accedere al mercato del lavoro, direttamente da piattaforme online, come Twitter, LinkedIn, Facebook o Glassdoor e tante altre ancora. Questi canali vanno a garantire un elevato stato di trasparenza ed immediatezza, che i tradizionali canali di recruiting non avevano. Queste nuove tecnologie, permettono ai candidati di conoscere e valutare l’azienda ed il datore di lavoro.

Lavoro e coinvolgimento dei dipendenti

Coinvolgere i dipendenti in piani strategici ed obiettivi da raggiungere, diventa una carta vincente per le aziende.

Se il dipendente si sente parte integrante del gruppo, molto probabilmente questo tenderà a lavorare meglio. La stessa connettività mobile, la flessibilità lavorativa e lo sviluppo individualizzato del talento, sono alcuni dei fattori più importanti per il coinvolgimento dei dipendenti oltre che per la loro responsabilizzazione. Per le aziende diventa sempre più rischioso non investire nel coinvolgimento dei dipendenti, in quanto questo potrebbe avere delle ripercussioni sul successo aziendale.

Le carte vincenti delle aziende

Dotarsi di tecnologie all’avanguardia, in modo tale da poter rispondere ai cambiamenti digitali in atto e coinvolgere sempre di più i dipendenti nel proprio lavoro, diventa una carta vincente per le aziende. Siamo nell’era in cui il lavoro è connesso sempre meno ad un luogo fisico e diventa sempre di più un vero e proprio stato mentale. Infatti, grazie alla connettività, oggi sono sempre di più i dipendenti che lavorano da ogni parte del mondo, da casa o da città differenti. Il lavoro da casa o Smart Working si sta diffondendo anche in Italia, garantendo un maggiore grado di indipendenza e flessibilità. I manager che comprendono e si preparano a questo cambiamento strutturale, avranno la concreta possibilità di raggiungere il successo.



CATEGORIES
Share This