Aprire una zupperia

Vediamo tutte le informazioni utili per aprire una zupperia e il kit di supporto da scaricare

Le zupperie sono locali ancora poco conosciuti e poco diffusi nel nostro Paese. Sono invece già molto diffusi ed apprezzati da anni in altri paesi come Francia ed Inghilterra. L’idea di investire in un’attività di ristorazione alternativa ai soliti fast food o bar, può rivelarsi quindi una piacevole scoperta.aprire zupperia


Che cos’è una zupperia

La zupperia rientra nella categoria di locali di ristoro in cui si ha la possibilità di consumare zuppe di diverso tipo e di vari gusti. Questi locali offrono una vastissima gamma di scelta, accontentando i gusti di ognuno. Le zuppe, infatti, possono essere dolci o piccanti, di carne o di pesce, zuppe di legumi, calde o fredde, spesso servite con crostini di pane o focaccia. La zupperia costituisce dunque un’alternativa al solito pranzo veloce, come il panino o il trancio di pizza, per gustare un piatto gustoso e salutare, caldo o freddo che sia, in buona compagnia.

Quella della zuppa è anche un’ottima scelta per coloro che per motivi di lavoro sono obbligati a mangiare fuori casa ma che vogliono mantenere un regime alimentare equilibrato e sano, consumando cibi genuini anche fuori casa. Una buona zuppa, di legumi, di carne o pesce, accompagnata da crostini, rappresenta un pasto nutrizionalmente molto valido e, dunque, si rivela un’alternativa interessante ai cosiddetti cibi “spazzatura”.

Come aprire una zupperia

Un’idea originale per aprire una zupperia può essere quella di aprire un locale da asporto, che offra un servizio rapido ed effuciente per chi cerca un pasto veloce da portar via, oppure da consumare self-service sul posto. In questo caso, i costi iniziali non saranno molto elevati. Basterà, infatti, un locale di medie dimensioni, attrezzato con qualche tavolino.

La cosa importante per far fruttare al meglio il proprio locale è la materia prima utilizzata. Gli ingredienti genuini rappresentano la carta vincente per un successo assicurato. Chi sceglie un pasto salutare e diverso dal solito fast-food, infatti, preferisce ingredienti sani, biologici e di qualità. Altre caratteristiche fondamentali saranno la varietà del menu, che dovrà proporre piatti tipici regionali, piatti moderni e piatti innovativi che potranno avvicinarsi ai gusti di tutti. Serviranno quindi creatività, fantasia e competenza. Inoltre, la posizione del locale è importante; esso dovrà trovarsi in zone centrali, vicino a scuole, uffici, stazioni e centri commerciali affollati. Infine, ma non di minor rilievo, è importante mantenere sempre un buon rapporto qualità/prezzo, in modo da far concorrenza a fast-food e paninoteche.

Burocrazia per avviare una zupperia

Per aprire una nuova attività nel settore della ristorazione ci sono diverse pratiche burocratiche da gestire per le quali bisogna necessariamente affidarsi ad un professionista del settore. Le pratiche burocratiche e amministrative fondamentali sono:

  • iscrizione all’Albo delle imprese artigiane presso la Camera di Commercio;
  • possesso di partita IVA (necessaria per qualsiasi attività imprenditoriale);
  • permessi comunali per avere l’autorizzazione alla produzione e al commercio di alimenti e bevande;
  • permessi sanitari;
  • licenza per la somministrazione di cibo e bevande ai clienti (che si ottiene in seguito al conseguimento di un titolo specifico che permette l’iscrizione al REC);

Nel caso di un locale con formula take-away o self-service quest’ultima licenza non è necessaria. Essa è utile solo se si somministra cibo a terze persone, quindi nel caso in cui il locale serva cibo e bevande ai clienti.

Tutte le attività, inoltre, devono essere provviste di un piano HACCP, che attesti la validità della struttura (se è adatta ad ospitare un locale adibito alla ristorazione), l’igiene dei macchinari utilizzati per la preparazione del cibo, la qualità delle materie prime, lo stato e le modalità di conservazione degli alimenti e, in generale, tutti i requisiti igienico-sanitari necessari. Anche il personale deve essere in possesso di un libretto igienico sanitario valido, da tenere costantemente aggiornato.

Supporto

Per chi volesse un supporto nell’avvio dell’attività ed avere info e consigli per avere finanziamenti, contributi a fondo perduto e agevolazioni pubbliche segnaliamo il Kit Creaimpresa: Aprire una zupperia (da noi valutato e ritenuto veramente valido).



 

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS