Aprire un’erboristeria

Aprire un'erboristeria vi consentirà di avviare un’attività professionalmente gratificante, di semplice realizzo e dall’investimento contenuto. Vediamo come fare e il kit di supporto da scaricare

Aprire un’erboristeria è la scelta imprenditoriale che vi consentirà di avviare un’attività professionalmente gratificante, di semplice realizzo e dall’investimento contenuto.


Erboristeria
Erboristerie: l’evoluzione commerciale dagli anni 70 ai giorni nostri.

Nei primi anni settanta le erboristerie rappresentavano un business del tutto innovativo e i primi imprenditori che hanno investito in questo settore, hanno faticato molto per conquistare il mercato. Erbe, tisane, infusi… non erano ritenuti prodotti interessanti dai consumatori di quel tempo e, a quanto pare, l’offerta del settore non sposava le specifiche esigenze della domanda. Oggi chi decide di aprire un’erboristeria, si trova la strada spianata ed investe in un mercato che, pur essendo molto sfruttato, è sempre in grado di offrire prodotti innovativi e soluzioni naturali per risolvere ogni tipo di problema.

Aprire una erboristeria conviene?

Si può rispondere a questa domanda in modo statistico, rifacendosi alle ultime indagini di mercato. Secondo le più recenti ricerche, infatti, il ricorso ai prodotti erboristici da parte dei consumatori, aumenta ogni anno di circa il 40%. Questo incremento percentuale si fonda principalmente su due motivi:

  • la volontà dei consumatori di ritornare a fidarsi di Madre Natura, acquistando prodotti naturali;
  • la consapevolezza che nutrirsi e curarsi con prodotti erboristici sia la scelta migliore da fare per mangiare sano ed evitare un ricorrente utilizzo di farmaci tradizionali.

Aprire una erboristeria: i costi

Uno dei principali vantaggi offerti da questa attività, consiste nei contenuti costi di avviamento. Il locale non deve necessariamente offrire spazi molto ampi, le spese di gestione e di approvvigionamento delle materie prime sono molto contenute e, almeno inizialmente, la figura del titolare può essere sufficiente per soddisfare autonomamente le richieste dei clienti.

Aprire una erboristeria: il locale

Se l’ampiezza del locale commerciale non è un requisito fondamentale, è sicuramente necessario prestare la massima attenzione alla zona in cui lo stesso è ubicato. È bene prediligere le zone di passaggio, poste nelle immediate vicinanze di parchi, aree verdi e perché no… farmacie! Prestate molta cura anche nell’arredamento del vostro punto vendita; scaffalature in legno ed ampolle di vetro di vario genere e dimensione, infatti, conferiscono all’ambiente quella nostalgica aria retrò, tanto cara ai clienti.

Cosa serve per aprire un’erboristeria

Nell’affrontare l’argomento dal punto di vista dei requisiti necessari, occorre fare un distinguo tra:

  1. erboristerie che si limitano alla mera rivendita di prodotti preconfezionati;
  2. erboristerie che offrono preparati propri, realizzati in laboratorio autonomamente.

Mentre nel primo caso non sono richiesti particolari requisiti professionali, nel secondo la Legge impone che il titolare o chi si occupa delle preparazioni erboristiche, sia in possesso di una laurea triennale in scienze erboristiche. Nonostante le disposizioni normative attualmente vigenti non prevedano una preparazione specifica per aprire un’erboristeria, un’ottima preparazione in materia ed un costante aggiornamento saranno le due armi principali che vi consentiranno di distinguervi sul mercato, indirizzando i clienti verso l’acquisto del prodotto maggiormente indicato per rispondere alle differenti esigenze.

Oltre ad un’eccellente competenza in materia, inoltre, è indispensabile garantire al cliente un vasto assortimento di prodotti tra cui scegliere. Profumi naturali, rimedi erboristici, cosmetici ed alimenti rigorosamente Bio; sono soltanto alcuni degli innumerevoli prodotti che potrete offrire ai vostri clienti.

Aprire una erboristeria in franchising

La formula del franchising ha conquistato anche il settore erboristico e, a fronte di un investimento economico più importante rispetto alla autonoma realtà imprenditoriale, consente di:

  1. sfruttare un marchio conosciuto nel settore;
  2. beneficiare di una campagna promozionale gratuita;
  3. usufruire di un’assistenza tecnica e professionale pressoché costante.

Che si tratti di un’attività autonoma o di una realtà avviata con la formula del franchising, tuttavia, l’erboristeria è un attività che, se svolta con passione, dedizione e competenza, potrebbe aprirvi le porte del successo.

Kit di Supporto

Kit_Creaimpresa_Erboristeria

Per chi volesse un supporto per aprire una erboristeria ed avre info e consigli per avere finanziamenti, contributi o soluzioni in franchising segnaliamo il Kit Creaimpresa (da noi valutato e ritenuto veramente valido): Aprire una erboristeria.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS