Aprire una caffetteria in franchising

A giudicare quanto gli italiani amano il caffè, aprire una caffetteria in franchising, non sarebbe una cattiva idea. A patto che si valutino bene i costi e il lavoro di gestione.

aprire caffetteria

Ma non solo, occorre anche avere molta buona volontà, intraprendenza e stare attenti a calcolare una serie di fattori.Quella del caffè è un’abitudine, un piacere e una passione non solo italiane ma europea, considerato che nell’ultimo anno le caffetterie in Europa sono aumentate del 13% e in Italia del 12%.


In Italia vanno per la maggiore le caffetterie indipendenti, ma ancora per poco, dal momento che si registra un grande trend di crescita per quanto riguarda le grandi catene come Starbucks, la più grande al mondo di coffee shop, presente in 14 Paesi con 1.119 caffetterie e ancora assente sul territorio italiano.

Ci sono poi McCaffé e le caffetterie “all’italiana” di McDonalds. Le tendenze riguardano il fatto che il caffè, anche se in Italia si consuma ancora velocemente, nei paesi europei è praticamente un rito da abbinare ad infinite varianti, crema,latte, cioccolata, spezie, frutta secca, ecc. Inoltre i locali che aprono sono sempre pieni di opportunità di svago, infatti il caffè è associato ad una fetta di torta, ad un buon libro o alla navigazione su internet. Insomma l’offerta c’è ed è anche piuttosto fantasiosa e adatta ad accontentare una potenziale clientela fatta di diverse fasce di età e con diverse esigenze. La concezione che si va affermando è quella del Coffyshop come luogo di incontro e non solo di consumazione piacevole di una bevanda proposta in tante gustose varianti, è il tutto che attrae i visitatori. Questo si può benissimo riproporre in Italia o, se non si vuole rischiare, si può optare per una caffetteria tradizionale, anche se l’idea di aprirne una con il collegamento Internet e con un’offerta maggiore sembrerebbe effettivamente vincente. Quello che bisogna fare, a questo punto è valutare i costi e la sostenibilità del franchising.

I costi dipendono dalla località e dalla città, se è centrale ovviamente tutto costa di più. Prendiamo l’esempio di una caffetteria aperta in centro a Milano con i seguenti costi: spesa complessiva 85.000 euro, di cui 50.000 per allestimento locale, 10.000 in spese pubblicitarie e inaugurazione, 25.000 caparra affitto (3 mesi) + altri 3 mesi di affitto. In una zona meno centrale o in un piccolo centro la spesa può invece aggirarsi intorno ai 40-50.000 euro complessivi. Inoltre, molti marche di caffè sono disposte a finanziare una parte della caffetteria in cambio dell’utilizzo del loro marchio. Le proposte di franchising sono molte e gli investimenti, in linea di massima, vanno dai 50mila ai 200mila euro.


L’azienda a cui si decide di affiliarsi, in questo caso, fornisce delle ipotesi di bilancio e bisogna valutare con attenzione non solo il primo anno di attività ma almeno i primi tre. Inoltre all’azienda a cui ci si affilia bisogna riconoscere un diritto di entrata in base all’utilizzo del nome ( ad esempio, i più noti sono Caffè di Roma, Segafredo Zanetti Espresso, Espressamente Illy, Saquella, Nero Caffè e Crestanello ) che però può essere rimborsato se l’affiliato raggiunge o supera il giro d’affari minimo. Altri costi sono: merci, materiali per le ristrutturazioni, servizi, consulenza e assistenza iniziale da parte di esperti, attrezzature, impianti, mobili, dipendenti, assicurazioni, stipendi, assistenza medica, imposte, Royalty e quote periodiche all’azienda affiliante. Valutando bene la potenziale fetta di mercato, i costi e le reali possibilità, probabilmente aprire una caffetteria in fanchising potrebbe essere un idea interessante, a patto però che si valuti bene sia il luogo dove aprirla che i costi di gestione.

Per chi volesse un supporto nell’avvio dell’attività ed avere info e consigli per avere finanziamenti, contributi a fondo perduto e agevolazioni pubbliche segnaliamo il Kit Creaimpresa (da noi valutato e ritenuto veramente valido): Aprire un bar caffetteria





CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (1)
  • luigi 6 anni

    ciao a titolo informativo … ho gia una pasticceria dove lavoro con le colazioni ma solo succhi e dolci … mi piacerebbe mettere anche un buon caffe .. per accontentare al meglio i clienti dato che svolgo anche l orario notturno nel fine settimana come cornetteria … mi piacerebbe trovare un azienda di caffe che sappia guidarmi nel senso che mi possa dare tutti i macchinari in comodato senza vincoli di consumi quantitativi obbligatori … lascio la mia mail in modo che se qualcuno vuole offrirmi una buona opportunità puo contattarmi e poi naturalmente ci si vede … solo davvero interessati e persone soprattutto serie e gia ben inserite nel settore … sn di pescara per piu informazioni cntattatemi … (guerriero1936@hotmail:disqus .it) grazie a tutti ciao.