Aprire una piadineria, per conto proprio o in franchising

Tutte le informazioni utili per aprire una piadineria e il kit di supporto da scaricare

Le attività di ristorazione sembrano non risentire molto della crisi economica, soprattutto nelle grandi città. Una buona organizzazione, una posizione “strategica” e la giusta competenza sono le chiavi essenziali per la buona riuscita di un’attività in questo campo. Una delle attività di ristorazione sulla quale poter investire è aprire una piadineria.


aprire piadineria

Come aprire una piadineria

La scelta di maggiore successo e, sicuramente la più remunerativa, è quella di investire sull’apertura di un piccolo locale fronte-strada, da asporto, ubicato in una zona densamente popolata, che offra a studenti e lavoratori un pasto sfizioso e caldo a tutte le ore. Una grande passione per il gusto e la cucina, creatività e fantasia costituiscono gli ingredienti principali per intraprendere un’attività nell’ambito della ristorazione. L’ investimento iniziale varia in base alla tipologia di locale che si vuole avviare. Il costo non è molto alto se la scelta vira sull’apertura di una piadineria da asporto, che non richiede locali molto grandi nè necessita di attrezzature particolari.

Un locale di circa trenta-quaranta metri quadri è ottimale per un’attività di questo tipo. L’idea più fruttuosa è quella di metter su un locale di piccole dimensioni, che offra un servizio rapido, organizzato per servire un gran numero di clienti soprattutto nelle ore centrali della giornata. I punti di forza principali devono essere centrati sulla qualità degli ingredienti, la particolarità delle ricette, un servizio rapido ed efficiente ed un ottimo rapporto qualità/prezzo. Le spese diventano più cospicue nel caso in cui l’intezione sia quella di investire su un locale di medie o grandi dimensioni, attrezzato con dei tavoli e adatto dunque al servizio al coperto. Sarà poi necessario procurarsi tutte le attrezzature che dovranno essere a norma e di ottima qualità.

Burocrazia

Per aprire una piadineria è necessario essere in possesso della partita IVA ed essere iscritti al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio e all’Albo delle Imprese artigiane. L’autorizzazione dell’ ASL di appartenenza è obbligatoria per aprire qualsiasi attività di ristorazione. Tutto il personale dovrà essere munito di libretto d’idoneità sanitaria. Per avere l’autorizzazione dal Comune alla somministrazione di cibo e bevande bisogna essere iscritti al R.E.C.
L’iscrizione al R.E.C si effettua presentando una domanda che necessita obbligatoriamente di uno dei seguenti requisiti:

  • Possesso di un diploma di scuola alberghiera;
  • Possesso di un diploma di un corso professionale riconosciuto dalla regione;
  • Superamento di un esame di idoneità all’esercizio dell’attività presso la Camera di Commercio.

Come aprire una piadineria ambulante

Per aprire una piadineria ambulante i costi iniziali sono di gran lunga inferiori. L’investimento principale prevede solo l’acquisto o l’affitto di un camioncino adibito alla produzione delle piadine.
Anche la burocrazia diventa molto più semplice. In questo caso, infatti, non è necessario ottenere licenze, in quanto si tratta di attività di tipo artigianale. Tuttavia, è indispensabile iscriversi al R.E.C per avere l’autorizzazione a somministrare cibi e bevande.

Aprire una piadineria in Franchising

Un’altra alternativa è quella di aprire una piadineria in Franchising. In questo caso i costi iniziali sono abbastanza elevati, ma saranno ben ammortizzati in poco tempo. Col franchising, infatti, si parte con un’attività già conosciuta al grande pubblico che non necessita di pubblicità e che, quindi, può dare i suoi frutti fin da subito. Si “sfrutta” dunque un marchio noto, di un’attività ben avviata. Un ulteriore vantaggio è dato dal fatto che per l’apertura di una piadineria in franchising si è assistiti in tutte le fasi. Dalla scelta del locale al suo allestimento, dalla burocrazia alla vendita dei prodotti e all’acquisto di tutte le attrezzature necessarie. Alcuni dei franchising più conosciuti per le piadinerie sono, ad esempio, Piadineria Cuslè Franchising che affianca l’affiliato in ogni fase del progetto. Inoltre citiamo il Franchising Piadina La Romagnola ideale per giovani imprenditori, a fronte di un investimento contenuto, garantiscono rientri importanti e in tempi rapidi.

Supporto

Per chi volesse un supporto nell’avvio di una piadineria ed avere info e consigli per avere finanziamenti, contributi a fondo perduto e agevolazioni pubbliche segnaliamo il Kit Creaimpresa: Come aprire una piadineria (da noi valutato e ritenuto veramente valido).



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS