Aprire un negozio in franchising nel settore del benessere

Ti spiego come aprire un negozio in franchising nel settore del benessere. Scoprirai questo mercato, gli investimenti necessari e alcuni tra i migliori franchisor del settore, con un’intervista esclusiva.

Benessere: letteralmente stare bene. In senso generale, con benessere o wellness si intende un settore che comprende molte attività, dalle palestre alla cura della persona, ai trattamenti per il benessere psicofisico. Come potrai immaginare, il settore del benessere è molto diversificato e comprende quindi ambiti anche distanti tra loro. Ciò che li accomuna è però una costante espansione e ricerca di prodotti e servizi legati al benessere da parte delle persone.


Benessere: stare bene oggi

Come ti ho accennato, il settore del benessere è un ambito piuttosto vasto. Trattamenti e cura del corpo e della mente sono sempre più diffusi, e avrai notato una certa costante nella comparsa di servizi sempre nuovi. Ecco perché potrebbe essere una buona idea aprire un’attività in franchising nel settore del benessere. Alcuni marchi del settore offrono una molteplicità di servizi e prodotti, in modo da ampliare la propria clientela potenziale e da soddisfare molteplici bisogni.

Tieni presente inoltre che il benessere non è un aspetto che riguarda solo una clientela femminile o adulta. Clienti di attività del benessere possono essere anche uomini, persone anziane o ragazzi: il benessere si rivolge quindi trasversalmente a tutte le fasce di età.

Moltissimi dei marchi più o meno noti che si occupano di benessere sono franchising. L’esperienza specifica sui trattamenti e sui prodotti e la conoscenza approfondita del mercato sono due degli aspetti che fanno propendere per un’affiliazione in franchising.

Soprattutto se non hai già esperienza nel campo o vuoi estendere ciò che già conosci, un franchisor potrebbe fare al caso tuo. Molte delle proposte presenti in questo momento sul mercato non richiedono infatti alcuna esperienza e ti danno la possibilità di seguire corsi di formazione e di aggiornamento, in modo da darti la professionalità necessaria per il tipo di prodotti o di servizi proposti.

Nei paragrafi successivi troverai alcune delle migliori idee che ho selezionato per il settore del benessere in franchising; come avrai modo di vedere sono molto diverse tra loro per tipologia e investimento richiesto. Valutiamo ora l’aspetto finanziario di un’attività nel settore del benessere, calcolando i costi a cui dovrai andare incontro.

Quanto costa aprire un’attività nel settore del benessere?

Come ti ho già accennato, quello del benessere è un settore molto diversificato e per tanto diversi sono anche gli investimenti richiesti per l’affiliazione in franchising. Tieni comunque presente che la cifra minima da investire si aggira sui 10.000 euro, a cui dovrai aggiungere alcune voci di spesa. In primo luogo considera l’affitto del locale dove avviare la tua attività (o l’acquisto). Il prezzo di un canone annuo varia molto a seconda della città, dell’ubicazione e della metratura, ma tieni presente che qualche migliaio di euro è la cifra minima che dovrai calcolare.

Un’altra voce di spesa riguarda eventuali lavori di rifacimento o di adattamento dello spazio. Soprattutto se hai intenzione di fornire servizi che richiedono ambienti particolari (come ad esempio le grotte di sale o uno spazio fitness) dovrai tenere in conto la spesa per l’adattamento dei locali. Alcuni franchisor forniscono gli arredi e le attrezzature insieme all’investimento inziale. Valuta quindi anche questo aspetto prima di sottoscrivere un contratto di affiliazione.

Altre voci di spesa di cui dovrai tenere conto sono quelle relative alle utenze e al personale. Anche in questo caso i costi sono molto variabili, soprattutto per quanto riguarda le utenze. Soprattutto se utilizzerai macchinari, dovrai mettere in conto una spesa legata all’energia per alimentarli.

Di solito i franchisor sono in grado di fornire informazioni in merito a questi aspetti, per il proprio settore specifico. Ti consiglio dunque di chiedere tutte le informazioni in merito e se possibile, di chiedere una consulenza anche per quanto concerne la scelta del locale e la sua collocazione.

Aspetti burocratici: cosa fare per aprire una nuova attività

Dal punto di vista strettamente burocratico, un’attività nel settore del benessere non si differenzia di molto rispetto ad altre attività imprenditoriali in franchising o meno. Ecco quindi l’iter che dovrai seguire:

  • Apertura della partita IVA
  • Iscrizione alla Camera di Commercio
  • Invio della comunicazione unica al Comune per l’inizio dell’attività
  • Iscrizione all’INPS e all’INAIL (per il titolare e per gli eventuali dipendenti)

A seconda della tipologia di attività potresti avere bisogni di ulteriori permessi di tipo sanitario. Ti consiglio di rivolgerti all’azienda sanitaria locale e al franchisor per conoscere eventuali obblighi legati all’attività di tuo interesse.

Le migliori proposte per aprire un negozio di nel settore del benessere in franchising

Ho selezionato per te alcune tra le più valide opzioni per l’apertura di un negozio nel settore del benessere in franchising. Ho indicato l’investimento iniziale, le caratteristiche necessarie per il punto vendita e alcuni aspetti rilevanti da conoscere.

EMStreet

Il marchio EMStreet nasce dall’idea del concetto di benessere come risultato dell’interazione tra persona e macchina. Il concetto alla base del marchio è quella di ottenere risultati per il benessere della persona unendo l’attività fisica all’azione delle macchine, con obiettivi che vanno dai risultati sportivi al dimagrimento. I punti in franchising offrono consulenze e percorsi personalizzati in base alle esigenze della persona. L’affiliazione prevede pacchetti completi che vanno dalla ricerca dello spazio fino all’assistenza completa post apertura.

  • Investimento iniziale: a partire da 9.900 euro
  • Caratteristiche punto vendita: da 50 mq, con almeno una vetrina su strada
  • Vantaggi: assistenza completa e continua, a partire dalla ricerca dello spazio commerciale

NaturalSal

NaturalSal è un marchio di benessere basato sul sale. Unisce i benefici delle grotte di sale alla vendita di prodotti a base di sale marino. I trattamenti non hanno finalità mediche ma hanno lo scopo di far raggiungere una situazione di benessere alla persona. Questo concetto è alla base non solo dell’idea imprenditoriale ma di tutti gli aspetti del negozio, arredi inclusi. L’affiliazione in franchising è disponibile con formule diverse a seconda della metratura del locale e dei servizi offerti. Propone anche la formula del temporary shop, che non richiede la presenza di un punto vendita fisso.

    • Investimento iniziale: a partire da 12.000 euro
    • Caratteristiche punto vendita: a partire da 5 mq, a seconda della formula scelta
    • Vantaggi: diverse proposte di affiliazione; servizio completo e diversificato; possibilità di temporary shop

Asiagem

Asiagem è un marchio nato con l’obiettivo di portare il benessere e la salute al maggior numero di persone possibile. Asiagem è specializzata nella produzione e vendita di strumenti elettromedicali e accessori, vendibili solo per l’uso privato (non destinati quindi a centri benessere e simili). La rete in franchising conta al momento più di 40 punti vendita, ma il programma di espansione prevede numerose altre aperture in Italia e all’estero. L’affiliazione in franchising consente di usufruire di un supporto costante, con formazione, aggiornamenti e assistenza continua.

      • Investimento iniziale: 30.000 euro
      • Caratteristiche punto vendita: anche negozi di piccole dimensioni
      • Vantaggi: assistenza completa dalla fase di pre apertura fino a tutta la durata dell’affiliazione; programmi di marketing e comunicazione

Al Salone del franchising, Helena Hagan di Bianco Lavoro ha intervistato Alexander Nicoletti, amministratore di Asiagem. Ecco il video:

Anteamed

Anteamed Punto Salute è un marchio dedicato alla salute ed al benessere. Propone articoli e accessori elettromedicali e per la cura della salute. I negozi propongono apparecchi per il benessere della persona, ma sono in grado di fornire anche consigli competenti e personalizzati. La proposta in franchising prevede un’affiliazione “chiavi in mano”, con la consegna del negozio completo e quindi già pronto per l’apertura. L’investimento include una prima fornitura completa e una campagna pubblicitaria per promuovere il nuovo punto vendita. Garantisce l’esclusiva di zona.

      • Investimento iniziale: a partire da 20.000 euro
      • Caratteristiche punto vendita: 50 – 60 mq
      • Vantaggi: progettazione del negozio chiavi in mano; esclusiva territoriale; esperienza non richiesta.

Il Settimo Chakra

Il Settimo Chakra è una catena in franchising dedicata al benessere ed alla salute della persona. Offre trattamenti di medicina naturale e Ayurvedica per il raggiungimento del benessere psicofisico. L’affiliazione in franchising prevede diverse formule, alcune delle quali comprendono anche spazi dedicati alla cucina, alla tisaneria e allo yoga. Prevede la creazione di una spa e di aree dedicate ai trattamenti, per una superficie commerciale abbastanza estesa. Include una consulenza per tutta la durata dell’affiliazione, inclusa la scelta degli spazi commerciali e della formula più adatta.

      • Investimento iniziale: variabile a seconda della tipologia di centro benessere
      • Caratteristiche punto vendita: da 150 mq
      • Vantaggi: consulenza completa; campagne di comunicazione, web e di marketing; formazione continua progettazione dello spazio chiavi in mano

Le proposte che ti ho descritto sono molto diverse tra loro. Se vuoi conoscere altre idee di franchising nel settore del benessere, leggi anche le altre guide presenti sul sito.



CATEGORIES
TAGS
Share This