Aprire un negozio di abbigliamento in Franchising: tutte le opportunità

Franchising Negozi Abbigliamento: quali sono i vantaggi dell'aderire al franchising? Quali sono i vantaggi specifici del franchising nel settore dell'abbigliamento? Quali sono le catene di abbigliamento a cui ci si può affiliare? Quali condizioni di affiliazione bisogna valutare nella scelta di entrare in una catena di negozi di abbigliamento?

franchising negozi abbigliamentoAbbiamo trattato delle caratteristiche generali e dei vantaggi dell’affiliazione, a proposito dei franchising in fase di sviluppo, così come di una selezione di aziende già affermate, ed abbiamo trattato anche il segmento specifico dell’abbigliamento per bambini. In questo articolo, oltre a riassumere le caratteristiche principali dei franchising di negozi di abbigliamento, andremo a presentare le schede di una selezione di altre reti a cui è possibile affiliarsi.


Franchising Negozi Abbigliamento: quali sono i vantaggi del Franchising? Quali i vantaggi specifici del Franchising nel settore dell’abbigliamento?

Il Franchising è una formula che è praticamente nata nel settore dell’abbigliamento. Benetton è stata maestra nell’utilizzare questo sistema per creare velocemente una rete di vendita internazionale, e rimane tutt’ora l’esempio di come funziona il Franchising-tipo: l’affiliato, o franchisee, apre un punto vendita rispettando le caratteristiche e le condizioni richieste dalla casa madre, e ne vende i prodotti con le politiche di prezzo e di prodotto stabilite dalla stessa. La casa madre, o Franchisor, crea attraverso le dovute azioni di marketing, dalla pubblicità allo stesso allestimento dei negozi, un posizionamento positivo nei confronti dei consumatori. Il sistema di franchising funziona se una fascia abbastanza ampia di consumatori apprezzano talmente il prodotto da andare a comprarlo specificamente nei negozi monomarca di una certa casa produttrice. Nel contratto di Franchising quindi abbiamo un negoziante che si limita a vendere una sola marca, e dall’altro beneficia del fatto che questa marca “si venda da sola”, o quasi. Inoltre la preferenza della clientela, negli ultimi anni, è andata orientandosi sempre di più verso i negozi monomarca, fattore che rende la formula del Franchising una scelta quasi obbligata per chi vuol aprire un negozio di abbigliamento.

Franchising Negozi Abbigliamento: quali condizioni di affiliazione bisogna valutare?

Al ragionamento sviluppato nel paragrafo precedente consegue un’ampia differenziazione nelle condizioni per affiliarsi, a seconda se la rete a cui ci vogliamo aggregare sia già affermata, o se sta muovendo i primi passi. Per rete già affermata ci riferiamo ad un marchio già molto ben apprezzato dal pubblico, o che ha già una elevata diffusione in termini di numero di negozi a livello nazionale. O entrambe le condizioni. Un marchio già affermato richiederà condizioni più onerose per affiliarsi: negozi di dimensioni maggiori, o allestiti in modo più complesso (e costoso), e condizioni strettamente economiche più gravose: quote di entrata (o fee di ingresso), royaltyes, e condizioni di pagamento meno “vantaggiose”. Il tutto in cambio di un prodotto che si vende facilmente. In breve, più un prodotto sarà conosciuto, apprezzato e facile da vendere, più difficile sarà entrare “nel club” di coloro che lo vendono.

Le condizioni di affiliazione che le catene in cerca di nuovi franchisee rendono note, riguardano la superficie minima che deve avere un punto vendita, il costo per allestirlo (mobilio, pavimentazione, illuminazione, altri allestimenti), gli altri costi di avvio (strumentazione informatica, formazione, prima fornitura della merce), e l’investimento minimo necessario, che è una risultante delle condizioni precedenti. L’investimento necessario deve poi essere indicato nel contratto di affiliazione, a norma di legge, oltre a tutta una serie di altri dati, come spiegato nel nostro articolo relativo ai Rischi da tenere presente quando apro in Franchising.

Franchising Negozi Abbigliamento: tutte le opportunità

Andiamo a presentare le catene di abbigliamento a cui ci si può affiliare: una discriminante principale nella scelta di quale Franchisor prendere in considerazione è se ha già punti vendita nella mia zona. Se la mia zona è “già coperta”, non sarà evidentemente possibile aprire un’ulteriore negozio. Inoltre possiamo fare una prima scrematura in base al capitale che possiamo investire, confrontandolo coi capitali minimi di avviamento dichiarati dalle varie catene. L’investimento minimo di norma comprende l’allestimento del negozio (arredi, attrezzature, pavimentazione, luci), l’infrastruttura informatica e la prima fornitura della merce. Le prime due grandezze di norma sono espresse in un costo medio per metro quadro. Di partenza, ogni catena richiede una superficie minima del locale di vendita, in ossequio al negozio-tipo del marchio.

Franchising Negozi Abbigliamento

Camomilla Italia – Camomilla Italia è una catena di abbigliamento ed accessori donna che può vantare 110 punti vendita in Franchising in Italia. Il tipo di punto vendita richiesto è medio-grande, con una media di 120 metri quadri. Il costo di allestimento del negozio si aggira sui 350/400 €/m2 per gli arredi, mentre per il pagamento della merce è prevista la formula del Conto Vendita.

franchising negozi abbigliamento

Ivy Oxford – Ivy Oxford è un marchio storico, che fatta eccezione per un punto vendita outlet, per il resto ha una rete di “corner” all’interno di Magazzini Coin e La Rinascente. La superficie richiesta per i corner va dai 20 ai 40 metri quadri, mentre un punto vendita indipendente deve avere una superficie compresa tra i 40 ed i 90 metri quadri. In generale il tipo di negozio viene studiato in base al tipo ed alla superficie del locale di vendita. Il costo dell’allestimento è quantificato in 250/350 €/m2.

franchising negozi abbigliamento

Tally Weijl – Tally Weijl è una catena svizzera di abbigliamento donna con un’elevatissima diffusione: i punti vendita in Italia sono già 155. I punti vendita devono essere di dimensioni medio-grandi, tra i 150 ed i 220 metri quadri, con una media di 180 m2. L’investimento iniziale previsto è stimato in almeno 130.000 €, comprensivo di arredi e di eventuali opere murarie per adeguarsi al concept del marchio.

franchising negozi abbigliamento

Blue Sand – Blue Sand è una marca di abbigliamento giovanile donna che compie 10 anni quest’anno e che ha già oltre 30 punti vendita. Il punto vendita tipo è compreso tra i 60 ed i 160 metri quadri. Il costo di allestimento (arredo, pavimentazione, illuminazione) si aggira sui 250 €/m2. E’ prevista la formula del Conto Vendita per la fornitura della merce.

franchising negozi abbigliamento

Superdry – Superdry è un marchio britannico specializzato in abbigliamento casual per uomo e donna. In Italia ha oggi 13 punti vendita nei centri commerciali. La superficie dei punti vendita tipo è compresa tra i 150 ed i 250 metri quadri. L’arredamento e l’allestimento, escluse opere murarie, è pari a circa 600 €/m2. Il pagamento della merce da parte dell’affiliato è dilazionato a scadenze dai 30 ai 120 giorni a seconda dei prodotti.

franchising negozi abbigliamento

Be Standard – Be Standard è una catena di abbigliamento casual uomo e donna, nello stesso gruppo del marchio Superdry, con 30 punti vendita già presenti in Italia. La superficie richiesta del locale di vendita è compresa tra gli 80 ed i 120 metri quadri, e il costo di allestimento è compreso tra i 300 ed i 500 €/m2. La formula di vendita prevede il reso del 100% dell’invenduto.

franchising negozi abbigliamento

Belmonte – Belmonte è un marchio che fa capo ad un’azienda storica del settore abbigliamento che commercializza attraverso gli oltre 70 negozi in Italia camiceria, maglieria, cravatte ed accessori uomo e donna. Le dimensioni del locale tipo sono comprese tra i 70 ed i 100 metri quadri, e il costo di allestimento è pari a 500 €/m2. E’ previsto anche in questo caso un diritto di reso da pattuire col Franchisor.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS