Aprire un asilo nido: informazioni e kit di supporto

Vediamo tutte le informazioni utili per aprire un asilo nido, requisiti, normative e kit di supporto da poter scaricare.

Aprire un asilo nido è il sogno di molti insegnanti, uomini e donne che, al piacere della professione, uniscono una attività imprenditoriale che sta avendo un successo sempre maggiore.


aprire un asilo nido

Aprire un asilo nido: normative

Ma per aprire una struttura dedicata all’infanzia, non è necessario avere il titolo di maestro o maestra, seppur le normative siano molto precise e severe su questo. Un aspetto molto importante è avere il locale idoneo, il personale specializzato e poter offrire alle famiglie i servizi migliori, in ottemperanza alle varie leggi e regolamentazioni, nazionali e locali. Attualmente nel nostro paese ci sono poco più di 3 mila nidi per l’infanzia e oltre 700 strutture relative all’educazione, per lo più di natura pubblica.

Ma questa offerta non assorbe tutta la domanda delle famiglie italiane, per cui intraprendere un’avventura relativa agli asili, può rivelarsi un’ottima idea che riserverà soddisfazioni, anche nel breve termine.

Soluzioni per aprire un asilo nido

Una prima soluzione per chi voglia aprire un asilo nido privato, viene dal mondo del franchising, che offre condizioni molto vantaggiose: tra le proposte più note e meglio organizzate vi è certo quella della Baby World di Milano. In una soluzione franchising esistono convenzioni, agevolazioni economiche e grandi facilitazioni per avviare al più presto l’attività: marchio, servizio e arredamento infatti sono già pronti, in attesa della nostra professionalità, e della migliore collocazione.

Per chi voglia procedere invece privatamente, grazie a contributi pubblici o di tipo aziendale, si possono ammortizzare i costi per l’avviamento: talvolta non è necessaria nemmeno la costituzione di un’impresa, essendo sufficiente come cooperativa l’iscrizione all’Inps ed il possesso della partita IVA, oltre naturalmente agli idonei titoli e qualifiche che saranno spiegati di seguito.

Aprire un asilo nido: costi e guadagni

Per valutare costi e guadagni per svolgere questo tipo di attività a livello imprenditoriale, il cui finale avrà sicuramente un riscontro positivo, la prima domanda che ci si dovrebbe porre è:  Qual è la domanda di mercato? Per rispondere bisogna capire se, nel territorio in cui si vuole aprire un asilo nido, è presente una forte richiesta di questo servizio con una offerta limitata. Fatta questa valutazione si potrà poi procedere con la ricerca del locale adatto ad accogliere i piccoli ospiti, all’acquisto delle attrezzature, materiale didattico e gli arredi il cui costo totale si aggira intorno ai 40mila euro. Ci sarà poi da aggiungere la spesa per la pubblicità, le imposte, le utenze e per lo stipendio del personale qualificato.

A riguardo della scelta del locale esso dovrà avere determinate caratteristiche:

  • ogni bambino deve avere a disposizione almeno 6 metri quadrati;
  • deve esserci dello spazio all’aperto per le attività;
  • deve esserci un dormitori per la nanna dei bambini;
  • bagno con spogliatoio per gli adulti;
  • bagno per i bambini;
  • cucina con dispensa per la preparazione dei pasti;
  • armadietto del primo soccorso;
  • guardaroba per i bambini;
  • spazio apposito per colloquio con i genitori.

Le spese per l’apertura di un asilo nido saranno però poi coperte dai ricavi che si aggirano generalmente dai 350 euro ai 700 euro al mese a seconda del genere di struttura e dei servizi offerti dall’asilo.

Requisiti per aprire un asilo nido

Per quanto riguarda i requisiti per aprire un asilo nido, mentre il titolare non ha particolari requisiti formativi, il titolo di studio del direttore e dell’educatore deve essere uno tra:

  • maturità liceo socio psico pedagogico
  • dirigente di comunità infantile
  • maestra di asilo
  • operatore servizi sociali
  • assistente di comunità infantile
  • maturità magistrale
  • Master nella formazione della prima infanzia
  • Laurea Pedagogica (non vi rientra la Laurea in Psicologia)

Il programma per aprire un asilo nido deve tenere presente che ospiterà giovanissimi tra i 3 mesi e i 3 anni di età, e si dovrà prevedere per loro, la sistemazione migliore per i pasti, il gioco, il riposo. Primo passo è dunque verificare il regolamento del proprio Comune che detta requisiti e caratteristiche per questo tipo di attività e l’ambiente in cui verrà svolto.

I locali dell’asilo devono rispondere a precisi e severi requisiti strutturali ed igienici per ottenere un’autorizzazione che periodicamente viene rinnovata: massima attenzione dunque, alla professionalità dello staff e dell’ambiente. Questi infatti avranno l’enorme responsabilità di accogliere tanti piccolissimi ospiti, per accogliere le necessità delle famiglie e tutti i bisogni dei bambini.

Supporto

Kit_Creaimpresa_Asilo_nido_Nido Familiare

Per chi volesse un supporto per aprire un asilo nido ed avere info e consigli per avere finanziamenti, contributi a fondo perduto e agevolazioni pubbliche segnaliamo il Kit Creaimpresa: Come aprire un asilo nido (da noi valutato e ritenuto veramente valido).



 

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS