Aprire un’area di sosta per camper: requisiti, opportunità e kit di supporto

Tutte le informazioni necessarie per aprire una attività di area sosta per camper e il kit di supporto da scaricare

Aprire un’area di sosta per camper è l’innovativa idea di business che potrebbe consentirvi di partire alla conquista del traguardo più ambizioso: il vostro successo professionale. Per conoscere qualche dettaglio aggiuntivo si questa simpatica idea imprenditoriale, non vi resta che continuare nella lettura di questo articolo.


AreaCamper_2

 

I camperisti: una categoria turistica in continua evoluzione!

Il popolo dei camperisti recluta ogni anno nuove leve. Per migliaia di turisti in cerca di avventurose esperienze, infatti, è praticamente impossibile rinunciare alla totale autonomia offerta dalla vacanza in camper; senza contare il sensibile risparmio economico conseguente alla alternativa soluzione di vitto ed alloggio offerta.

Dormire ogni notte in un posto diverso, paesaggi suggestivi da ammirare, nuovi contesti ambientali da vivere e… un’unica esigenza da soddisfare: poter fare affidamento su di un valido itinerario che ponga in evidenza le aree di sosta per camper indispensabili per fare il rifornimento di acqua potabile e liberarsi delle acque reflue accumulate durante il viaggio.

Aprire un’area di sosta per camper dunque, è il modo migliore per abbracciare questa prioritaria esigenza dei turisti fornendo a questo ampio bacino di utenza il servizio di cui necessita.

Perché aprire un’area sosta per camper?

La risposta è semplice. Se è vero che il numero di camperisti sta aumentando in modo esponenziale, è altrettanto vero che l’offerta di aree attrezzate non sta progredendo con lo stesso ritmo. Il mercato dell’offerta non è ancora in grado di rispondere in modo soddisfacente alle crescenti richieste della domanda e non sono poche le zone attualmente ancora sfornite dell’apposito servizio.

Dove aprire un’area di sosta per camper?

La prima cosa da fare è individuare la zona ideale in cui insediare la nuova attività. L’attenzione deve ricadere su aree territoriali poste nelle immediate vicinanze delle principali arterie autostradali, in prossimità di luoghi che registrano alti tassi di affluenza turistica ovvero in zone che, seppur decentrate, rappresentano un passaggio obbligato per raggiungere determinate mete turistiche.

Cosa deve offrire un’area di sosta per camper?

Se avete deciso di tuffarvi in questo business innovativo, dovete avere ben chiaro quali possono essere i servizi migliori da offrire ai vostri clienti; quelli che vi possono distinguere dai competitors e farvi spiccare tra la massa.

Aree di rifornimento acqua potabile e discarico delle acque reflue.

Una condizione assolutamente imprescindibile consiste nel fornire delle aree attrezzate con moderni sistemi di scarico delle acque reflue e un efficiente servizio di rifornimento idrico studiato appositamente per servire i camper.

Per quanto concerne il primo servizio, la maggior parte delle aree sosta per camper lo fornisce a fronte di una remunerazione, il secondo invece, viene solitamente offerto gratuitamente (anche per evitare incivili scarichi non autorizzati).

Piazzole attrezzate per la sosta

È opportuno prevedere anche delle piazzole appositamente attrezzate per accogliere i camper e consentirgli un valido punto di sosta diurno e notturno e prevedere un efficiente servizio di raccolta differenziata dei rifiuti.

Il servizio in più che fa la differenza….

Se l’area di sosta è piuttosto ampia, inoltre, potreste anche decidere di realizzare delle zone allestite con un angolo ricreativo per i bambini, barbecue, tavoli e panchine per mangiare.

Un dettaglio aggiuntivo che farà sentire il cliente compreso e rispettato nelle sue esigenze, esaltando il vostro marchio ed invogliando i turisti a scegliere il vostro servizio.

Area Ristoro

Un’altra idea vincente (in particolar modo se la zona di ubicazione dell’area non è particolarmente vicina al centro abitato) potrebbe consistere nel prevedere un’area ristoro attrezzata per la somministrazione di alimenti e bevande. Ovviamente una scelta di questo genere comporta un sensibile aumento dei costi d’avviamento, se non si hanno risorse monetarie sufficienti tuttavia, si può ovviare al problema prevedendo l’installazione di pratici distributori automatici.

Avviare un’area sosta per camper: vantaggi

Oltre ad essere un mercato ancora inesplorato, questa particolare forma di business si distingue per il minimo impegno richiesto al titolare. L’affluenza maggiore di turisti si registra soprattutto durante il periodo estivo e il reddito conseguito in 4 mesi di intenso lavoro, potrebbe essere sufficiente per garantirvi una rendita annuale di tutto rispetto. Per aprire un’area di sosta per camper non sono richiesti particolari requisiti, a parte una cospicua somma di denaro da investire per acquistare l’area e attrezzarla a dovere.

Le opportunità di successo

In questo settore in costante crescita, le possibilità di successo sono davvero alte, non vi resta che cogliere la palla al balzo ed approfittare per tempo di questa valida opportunità.

D’altro canto si sa, nel settore turistico “chi primo arriva… meglio alloggia”.

Kit di Supporto

Kit_Creaimpresa_Area_sosta_camper

Per chi volesse un supporto per aprire un’area di sosta per camper ed avere info e consigli per avere finanziamenti, contributi a fondo perduto e agevolazioni pubbliche segnaliamo il Kit Creaimpresa (da noi valutato e ritenuto veramente valido): Aprire un’area di sosta per camper.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS