Ammortizzatori sociali in deroga: arrivano 200 milioni di euro

Il Ministero del Lavoro ha “sbloccato” 200 milioni di euro, che saranno destinati al pagamento di due mensilità del 2012 per gli ammortizzatori sociali in deroga. Migliaia di lavoratori infatti, stanno ancora aspettando i pagamenti di dicembre, ma anche di novembre e ottobre 2012, spiega Il Sole 24 Ore. L’annuncio è stato fatto ai rappresentati della  Conferenza delle Regioni dal ministro del Welfare, Elsa Fornero. I 200 milioni di euro sono stati reperiti “spulciando” tra le risorse non ancora utilizzate del quadriennio 2009-2012. I conti però restano aperti.


Sebbene l’annuncio dato oggi dalla Fornero vada indubbiamente preso come una buona notizia (il pagamento, secondo i sindacati, dovrebbe riguardare circa centomila lavoratori), per chiudere ogni “pendenza” con il 2012 servirebbero circa 380 milioni di euro (stimati dallo stesso ministero), a fronte dei 200 messi a disposizione. Una circolare del ministero aveva bloccato i pagamenti dell’Inps, riguardanti le richieste di cassa integrazione in deroga presentate dopo il 31/12/2012. Ora, una nota pubblicata sul sito del ministero del Lavoro, spiega che  “In attesa di una compiuta e completa mappatura delle esigenze residue relative al 2012” il Ministro Fornero ha comunicato all’assessore Simoncini (coordinatore degli assessori al Lavoro per la Conferenza delle Regioni) che “nell’immediato, si rendono disponibili fondi per circa 200 milioni di euro e che entro tali limiti autorizza l’INPS a erogare, fino a un massimo di due mensilità, le prestazioni decretate successivamente al 31.12.2012.”

Il  10% di questi 200 milioni (quindi 20 milioni di euro) saranno destinati a fungere da “incentivo all’assunzione dei lavoratori licenziati per giustificato motivo oggettivo o per licenziamento collettivo e plurimo da imprese con meno di 15 dipendenti”.Buone notizie anche per il 2013. Il ministro Fornero infatti ha anche autorizzato “l’avvio all’utilizzo delle risorse per gli ammortizzatori sociali in deroga relativi al 2013, mano a mano che saranno sottoscritti i verbali di accordo con le singole Regioni.”




CATEGORIES
Share This

COMMENTS