Agenzia Entrate: ecco chi può (e non può) usufruire del Bonus mobili 2018

L'agenzia delle Entrate ha messo online la guida completa per poter accedere al Bonus Mobili e grandi elettrodomestici esteso per tutto il 2018. Vediamo nel dettaglio chi può e non può usufruire della detrazione fiscale.

Grazie alla proroga del Bonus mobili e grandi elettrodomestici estesa per tutto il 2018 introdotta nella Legge di Bilancio 2018, l’Agenzia delle Entrate ha messo online sul suo portale la guida completa che fornisce tutte le indicazioni per poter usufruire della detrazione fiscale. Per tutti coloro che acquisteranno nel 2018 mobili o grandi elettrodomestici il bonus potrà essere richiesto solamente da chi ha fatto delle ristrutturazione edilizie a partire dal 1° gennaio 2017. Vediamo nel dettaglio come funziona il bonus arredi ed elettrodomestici del 2018.


Agenzia Entrate: chi può (e non può) usufruire del Bonus mobili 2018

Come funziona il bonus arredi 2018

Coloro che risiedono in un immobile in cui vi è una ristrutturazione in corso d’opera avranno la possibilità di usufruire della detrazione fiscale pari al 50% della spesa (fino ad un massimo di 10mila euro) per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici nuovi. Si dovrà seguire questa tabella di marcia: innanzitutto iniziare i lavori di ristrutturazione, acquistare gli arredi o i grandi elettrodomestici e poi fare la richiesta per il Bonus mobili 2018 nella quale si potrà usufruire della detrazione fiscale detraendo il 50% della spesa sostenuta dalle tasse da pagare annualmente. Secondo le informazioni contenute nell’infografica dell’Agenzia delle Entrate, quindi, si dovrà procedere nel seguente modo:

Primo Step: Avvia i lavori

Prima di tutto sarà necessario avviare i lavori di ristrutturazione la cui data dovrà essere precedente a quella di acquisto dei mobili ed elettrodomestici finalizzati all’arredo dell’immobile ristrutturato. Le spese per i lavori di ristrutturazione, invece, non è necessario vengano pagate prima di quelle per l’acquisto degli arredi. E’ importante sottolineare che, per usufruire del Bonus mobili ed elettrodomestici acquistati nel 2018, è necessario che siano stati effettuati degli interventi di recupero del patrimonio edilizio il cui avvio lavori sia iniziato a partire dal primo gennaio 2017. I lavori per i quali si può usufruire del Bonus arredi 2018 sono:

  • Parti condominiali: spese che riguardano la manutenzione ordinaria o straordinaria e i lavori di ristrutturazione, risanamento conservativo o restauro.
  • Appartamento: Risanamento conservativo, ristrutturazione, restauro e manutenzione straordinaria. Non hanno diritto ad usufruire del Bonus la manutenzione ordinaria che riguarda nello specifico: la tinteggiatura delle pareti e dei soffitti, la sostituzione della pavimentazione, cambio di infissi esterni o sanitari, rifacimento interno dell’intonaco. Anche coloro che

Secondo step: acquista gli arredi

Successivamente all’avvio dei lavori ristrutturazione si potrà procedere con l’acquisto degli arredi che comprendono sia i grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore  all’A+ (A per i forni) e mobili nuovi quali:

  • letti
  • armadi
  • cassettiere
  • librerie
  • scrivanie
  • tavoli
  • sedie
  • comodini
  • divani
  • poltrone
  • credenze
  • materassi
  • apparecchi di illuminazione

Terzo step: chiedi la detrazione fiscale

Per poter usufruire della detrazione fiscale per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo dell’immobile ristrutturato occorrerà effettuare il pagamento attraverso i seguenti canali tracciabili pena la decadenza del beneficio:

  • bonifico bancario o postale
  • carta di credito o bancomat

E’ molto importante che si conservino tutte le fatture di acquisto riportanti la natura, la qualità e la quantità dei beni e dei servizi acquistati, ricevute, documentazione e gli addebiti in conto corrente delle spese sostenute a questo riguardo. Successivamente si dovrà indicare la spesa nella dichiarazione dei redditi il cui 50% verrà rimborsato nei successivi dieci anni.

Quando non si può usufruire del Bonus mobili 2018

L’Agenzia delle Entrate, all’interno della guida, indica chiaramente quali siano gli interventi per cui non è possibile usufruire della detrazione fiscale riguardante il Bonus arredi e sono:

  • Gli  interventi di risparmio energetico per i quali si usufruisce della detrazione del 65% come ad esempio la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale e il posizionamento di pannelli solari non danno diritto al bonus mobili e grandi elettrodomestici
  • Tra gli interventi che danno la possibilità di usufruire del bonus mobili 2018 non rientrano la realizzazione di un box auto o di posti auto di pertinenza dell’abitazione.
  • La norma, in caso di decesso del richiedente del bonus arredi, non prevede il trasferimento della detrazione agli eredi.

Per coloro che intendono usufruire del Bonus Mobili è consigliabile leggere attentamente la guida online dell’Agenzia delle Entrate per non incorrere in spiacevoli errori che potrebbero compromettere la possibilità di usufruire del Bonus Mobili 2018.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS