Adattatori Apple, rischio scossa: la casa li ritira e li sostituisce gratis

Il richiamo della casa madre di Cupertino per un oggetto rimasto in produzione tra il 2003 e il 2015. Adattatori Apple sostituiti gratuitamente.

Annunciato dalla stessa casa madre, alcuni adattatori Apple commerciati anche in Europa, in casi a dire il vero piuttosto remoti, potrebbero provocare una scossa, a causa dellla rottura potenziale dei poli adattatori. L’oggetto in questione è l’adattatore bipolare per presa CA a muro, prodotto tra il 2003 e il 2015, riconoscibile dal fatto che al suo interno sono presenti 4 o 5 caratteri, oppure nessuno.Per risolvere il problema alla radice Apple ha riprogettato completamente i suoi adattatori (forniti originariamente con i Mac e alcuni altri dispositivi con sistema operativo iOS) e ha deciso di sostituire quelli potenzialmente affetti dal problema, con la nuova e più sicura versione.


adattatori apple

Quest’ultima riporta, nello stesso posto in cui compaiono i 4 o 5 caratteri (o nessuno) in quello difettoso, il codice regionale a tre lettere del Paese di commercializzazione(EUR, KOR, AUS, ARG o BRA). Il problema riguarda anche l’Europa (e quindi l’Italia).

Adattatori Apple: come richiedere la sostituzione

Come accennato, per chi è in possesso di un adattatore Apple facente parte dello stock richiamato dalla casa, la sostituzione è gratuita. Ma come fare per effettuare lo scambio? Sul suo sito, la Mela ha messo a disposizione una pagina apposita alla quale collegarsi e dalla quale trarre le informazioni necessarie. In ogni caso esistono tre procedure standard: rivolgersi ad un Apple Store o ad un centro Autorizzato Apple, richiedere la sostituzione tramite web oppure contattare il supporto Apple, che gestirà la richiesta. Per le procedure di sostituzione degli adattatori Apple effettuate non tramite Apple Store , sarà necessario recuperare il numero di serie del prodotto o dei prodotti per i quali gli adattatori sono stati utilizzati, in quanto il dato verrà richiesto al cliente dal supporto.



CATEGORIES
Share This

COMMENTS