7 ottime ragioni per studiare un anno all’estero

Studiare un anno all'estero sarà un'esperienza stimolante...che ti aiuterà anche nel tuo futuro professionale!

Studiare all’estero secondo molti è solo una moda, per altri significa Erasmus, altri ancora la ritengono una delle esperienze più importanti della propria vita. Oggi ospitiamo il punto di vista di chi pensa che studiare un anno all’estero sia un’opportunità da sfruttare. Va da sé che ci riferiamo ad un anno in cui si studia e si accrescono le proprie competenze, e non all’Erasmus “sbevacchione” che si vede in molti film.


studiare all'estero

 

Quindi ecco 7 ottime ragioni per studiare un anno all’estero.

#1. Conosci te stesso

Cosa ti farà conoscere te stesso più di una situazione completamente nuova, dove devi arrangiarti con le tue forze, lontano dalla famiglia e dagli amici? L’anno all’estero è l’occasione perfetta per metterti alla prova e scoprire nuove qualità che non sapevi di avere.

#2. Impari una lingua

Si sa che le lingue le si impara solo con una full immersion nel paese in cui sono parlate dalla popolazione. Che dire? Se hai voglia di imparare una nuova lingua (o aumentare il livello di conoscenza di quelle che sai già), studiare un anno all’estero ti aiuterà di certo.

#3. Studiare un anno all’estero fa curriculum

Prova a chiederlo a un responsabile delle risorse umane. Chi ha fatto un anno di studio all’estero si presenta già come una persona intraprendente e attratta dai cambiamenti, qualità essenziali nel mondo del lavoro. Non è un caso che i giovani che hanno fatto l’Erasmus hanno un tasso di disoccupazione del 23% inferiore rispetto a chi non lo ha fatto.

#4. Crei un network

Trovarti da solo in un paese straniero acuirà le tue doti relazionali. Stringerai amicizia non solo con studenti nella tua stessa situazione, ma anche con ragazzi locali. In breve ti ritroverai ad avere agganci in tutta Europa che, se non ti serviranno dal punto professionale, saranno comunque delle ottime sponde per una vacanza!

#5. Impari cose utili per la tua carriera

Ben l’88% degli studenti che ha partecipato al programma Erasmus dice che questa esperienza gli è stata utile dal punto di professionale. Senza citare il fatto che anche le statistiche delle retribuzioni medie di chi è stato in Erasmus e chi no parlano di un divario fino a 1200 euro mensili.

#6. Scopri il mondo

Ma usciamo per un attimo dai confini – anche piuttosto stretti – dell’Erasmus. Studiare all’estero può voler dire anche andare negli USA, in Asia, in Australia. Le possibilità sono infinite e ti permetteranno di gettare uno sguardo ad una società, una cultura e un modo di vivere molto diversi dal nostro. Sicuramente sarai una persona più ricca alla fine di questa esperienza.

#7. Ci prendi gusto

Se tutto va come immaginiamo – e credici, probabilmente andrà anche meglio – l’esperienza sarà affascinante, stimolante, a volte dura, ma sicuramente arricchente. E una volta ritornato a casa non vedrai l’ora di rifare le valigie. 



CATEGORIES
Share This

COMMENTS