5 trucchi per trasformare uno stage in un lavoro fisso

Spesso gli stage si concludono senza l'assunzione dello stagista. Ma con questi trucchi avrai qualche chances in più di assunzione

È molto difficile venire presi per uno stage nell’odierno mondo del lavoro. Ma quando succede è ancora più difficile trasformare lo stage in un lavoro fisso. La competizione è tanta e comunque e non è sempre detto ci sia bisogno di una nuova risorsa in azienda. Questi 5 trucchi non ti garantiranno l’assunzione, perché le variabili in gioco sono moltissime, come abbiamo appena detto, ma sicuramente ti daranno una mano a trasformare il tuo stage in un lavoro a posto fisso, qualora ce ne fossero i presupposti.


signing

#1. Diventa parte dell’azienda

Cerca cioè di comprendere qual è la cultura aziendale e di uniformarti ad essa. Non vestirti in maniera troppo diversa da quella dei tuoi colleghi, non entrare in ufficio molto dopo né uscire molto prima di loro. E poi cerca di non avere motivi di contrasto con i colleghi. Se sarai ben voluto da chi lavora con te, i superiori non potranno fare a meno di notarlo.

#2. Non essere troppo sicuro di te

Troppi stage si concludono in malo modo perché lo stagista è poco interessato a ciò che fa e non dimostra abbastanza interesse verso l’azienda. Fa sì che questo non sia anche il tuo caso. Fai domande, interessati, dimostra che hai voglia di imparare. Girare con un notebook o un bloc-notes sempre pronti a raccogliere informazioni utili non ti farà passare per secchione, ma per una persona interessata e interessante.

#3. Sii proattivo

Cosa significa? Significa che quando hai finito un compito assegnato non ti fiondi sul tuo profilo Facebook, ma chiedi te ne venga dato un altro. Ancora meglio è se sei tu a proporre all’azienda un nuovo progetto. Ovviamente senza con questo criticare l’operato dei tuoi superiori (sarebbe una mossa suicida). È una strada faticosa e che, ma se la percorrerai potresti trarne un buon vantaggio.

#4. Fai network

Una strategia fortemente connessa con quella enunciata al punto #1. Fare network significa uscire a cena con i colleghi, partecipare insieme a loro non solo ad eventi interni alla vita professionale, ma anche oltre l’orario di lavoro. Uno stage è un’occasione perfetta per allargare il tuo giro di conoscenze, una mossa che in ogni caso pagherà. Infatti, anche se sfortunatamente il tuo stage finisse senza l’assunzione, avere dei contatti nel tuo settore ti sarà comunque utile.

#5. Vattene col botto

Prima che lo stage finisca, incontrati con il tuo superiore. Ringrazialo per l’opportunità ricevuta e, se non lo hai già fatto, esprimi il tuo interesse a rimanere in azienda. Ricordati anche di lasciare un biglietto o un pensierino a tutti i tuoi colleghi, ringraziandoli per il bel periodo vissuto insieme. Se tutto questo non servisse a nulla, fatti risentire di tanto in tanto e ricordando loro sempre che, qualora si aprisse una posizione lavorativa, te lo facciano sapere.

Ripetiamo nuovamente, questi consigli non possono da soli garantire un risultato certo, ma seguendoli potresti diventare la prima persona alla quale pensare in caso si rendesse necessaria una nuova risorsa.

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)




CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS