4 strategie per trovare il lavoro giusto per te

Trovare il lavoro giusto per te non è facile, soprattutto quando sei bloccato in una situazione insoddisfacente. Ma cambiare si può. Ecco come

“Il mio lavoro non fa per me”, “Non potrà essere sempre così”, “Non sto realizzando nessuno dei miei sogni”. Sono le tipiche frasi di chi è insoddisfatto del proprio lavoro e vorrebbe dare una svolta alla propria vita professionale. Ma non è per nulla semplice. Ci sono la paura di lasciare la strada conosciuta per quella ignota, i consigli di chi ti dice di non fare mosse avventate, la rassegnazione. Eppure trovare il lavoro giusto per te è possibile, bisogna però usare buon senso perché cambiare lavoro è uno snodo delicato della vita professionale di una persona e richiede tutte le attenzioni del caso. Ecco 4 strategie che potrebbero aiutarti a trovare il lavoro giusto per te senza commettere errori di cui rischi di pentirti.


dream

#1. Pensa a quali erano i tuoi sogni

Abbiamo capito che sei in una situazione che non ti piace. Ma cosa desideravi pochi anni, o addirittura pochi mesi, fa? Che carriera volevi avere? Quali erano le tue ambizioni? Recupera la freschezza originaria dei tuoi sogni, ripensa a ciò che volevi e prova a individuare un modo per renderli reali ora, anche a costo di stravolgere la tua vita. I tuoi desideri molto spesso sono ancora a portata di mano, però devi capire dove si trovano per poter andare nella direzione giusta.

#2. A lavoro sei diverso da come sei nel privato?

Una delle più grandi fonti di insoddisfazione per chi è infelice del proprio lavoro è la sensazione di non riuscire a esprimere se stesso nella propria professione. Spesso a lavoro ti senti costretto ad essere diverso da come sei realmente: più duro, più servile o più rigido. Non importa, ciò che conta è che nessuno è felice di sentirsi bloccato, inespresso.

Per questo devi pensare ad un ambito lavorativo in cui ti sentiresti più te stesso. Se cambiare – non solo professione, a volte è “solo” questione di trovare un altro posto di lavoro – è possibile, è arrivato il momento di farlo.

#3. Fai ciò che ti piace

Ora che hai scoperto di essere davvero, ma davvero infelice sul tuo posto di lavoro è il momento di fare – o cercare di fare – ciò che ti piace. Non è mai troppo tardi per dare una svolta alla propria vita, ma fallo ora. Probabilmente sarà difficile rimettersi in gioco e farà paura ricominciare da capo, ma la spinta che ti dà sapere che stai inseguendo i tuoi sogni è un motore fortissimo che non mancherà di darti la carica anche nei momenti più duri.

#4. Non arrenderti

Sarà difficile, dicevamo. Sicuramente arriverà un momento in cui la carica iniziale si sarà esaurita, ti sentirà in un vicolo cieco e gli amici ti diranno: “Ti avevamo avvertito che stavi facendo una scemenza.” Non arrenderti. Non arrenderti perché tornare indietro vorrebbe dire aggiungere alla frustrazione di un lavoro che non ti piace quella di un progetto che è fallito rovinosamente.

Il duro lavoro paga sempre, la passione e la dedizione sono gli elementi chiave di ogni esperienza professionale di successo. Se tu hai tutti questi elementi devi solo continuare a investire te stesso nel lavoro che giusto per te e alla fine i frutti arriveranno.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS