3 modi per aiutare il tuo team a raggiungere un obiettivo

Chi è consapevole di ciò che fa e di quanto vale lavora meglio. E contribuisce concretamente a costruire il successo dell’azienda

Non giriamoci troppo intorno: il lavoro rappresenta, per una buona fetta della popolazione mondiale, un’incombenza fastidiosa. Prendiamo il caso di un impiegato, costretto a stare lunghe ore dietro a una scrivania. Se la routine lo porta a svolgere mansioni poco gratificanti e ad interagire solo col desktop del suo computer, quasi sicuramente finirà per trasformarlo in un lavoratore demotivato e poco produttivo. Avvezzo a svolgere meccanicamente le operazioni che gli vengono assegnate e a percepirsi come corpo isolato e staccato dal resto. Ecco perché è importante che i manager riescano a trasmettere un certo senso di appartenenza all’azienda e si adoperino perché tutti i dipendenti si sentano parte di un team coeso. Che lavora e s’industria per raggiungere un obiettivo comune.

Come aiutare il proprio team a raggiungere un obiettivo

Raggiungere un obiettivo vuol dire centrare un risultato, portare a casa un successo. E’ un processo che può innescare dinamiche importanti, che conducono – di solito – ad auto-motivarsi e a credere maggiormente nelle proprie capacità. Chi scopre di essere in grado di fare qualcosa (e di saperla fare bene), finisce fatalmente per impegnarsi di più. E per migliorare e accrescere le proprie competenze. I manager “illuminati” – che puntano ad invogliare la gente a dare sempre il meglio di sé – lo sanno bene. I dipendenti che hanno chiaro l’obiettivo da raggiungere sono solitamente più felici, soddisfatti, ottimisti e realizzati. Hanno più autostima, si mostrano più resilienti e propensi ad affrontare le sfide professionali. E’ un patrimonio inestimabile, che i dirigenti non possono trascurare e sul quale devono, anzi, scommettere tanto. Più un dipendente è coinvolto e consapevole di ciò che fa e di quanto vale, più contribuisce a costruire il successo dell’azienda. Ma come si può aiutare il proprio team a raggiungere un obiettivo? Ci sono almeno tre punti da tenere in considerazione:

#1. Mostra il quadro generale. Un bravo manager è, come abbiamo più volte detto, colui che sa motivare. Ma anche chi è in grado di leggere le cose in profondità e di trasmetterle ai suoi sottoposti. Chi vuole portare il suo team a raggiungere un obiettivo deve far capire a ogni membro della squadra perché una determinata cosa deve essere fatta e quanto sia importante che venga fatta bene. E’ essenziale che tutti si sentano coinvolti e parte di un progetto più grande; che vengano “responsabilizzati” e spronati a curare, nei minimi particolari, la loro singola performance professionale. Perché, esattamente come in una band musicale, chi stona può compromettere il lavoro di tutti.

#2. Tienili fuori dalla “comfort zone”. Un bravo manager sa far uscire fuori il meglio dai  suoi dipendenti e li porta ad allontanarsi dalla “comfort zone” in cui molti di loro (i più timorosi e insicuri) tendono a confinarsi. Per raggiungere un obiettivo, occorre poter puntare su un team motivato e determinato, che non indietreggia di fronte alle sfide da affrontare. A dare loro slancio sarà la consapevolezza di quello che devono fare e la guida di un leader che s’impegna a costruire un clima sereno e collaborativo.

#3. Non lesinare i riconoscimenti. Un bravo capo sa valorizzare il “capitale umano” di cui dispone, destina la giusta attenzione al lavoro di ogni singolo componente del team e, se può, lo gratifica pubblicamente. Non si tratta di sperticarsi in complimenti vacui e insinceri, ma di riconoscere i meriti e l’impegno di chi ha contribuito a raggiungere un obiettivo. L’esito non potrà che essere positivo: un dipendente gratificato è un dipendente più sicuro di sé, spronato ad andare sempre avanti per dimostrare – a se stesso e a chi gli sta intorno – quanto vale. Per non deludere le aspettative di chi ha dimostrato di apprezzare il suo lavoro e non tradire la fiducia che i superiori hanno riposto in lui, ogni singolo componente della “band” s’impegnerà a fare sempre meglio. E getterà le basi che porteranno a centrare nuovi esaltati risultati.