Lavoratori più partecipi nelle aziende: i sindacati ne parlano

Cgil, Cisl e Uil hanno concluso ieri il terzo incontro sul tema della partecipazione. L'obiettivo è quello di rendere il ruolo del lavoratore sempre più attivo

Un’azienda innovativa? E’ quella che si affida alla “vision” del management, senza trascurare il contributo che può essere fornito dai lavoratori. Il tema della partecipazione è al centro delle discussioni intavolate, in queste ultime settimane, da Cgil, Cisl e Uil che sono ieri tornati a incontrarsi per definire le misure che – a loro avviso – devono essere inserite nella contrattazione collettiva. E che devono profilare un nuovo sistema di relazioni industriali.


partecipazione in azienda

image by PhuShutter

A fare da stella polare, l’articolo 46 della Costituzione italiana che recita: “Ai fini della elevazione economica e sociale del lavoro e in armonia con le esigenze della produzione, la Repubblica riconosce il diritto dei lavoratori a collaborare, nei modi e nei limiti stabiliti dalle leggi, alla gestione delle aziende”. L’inequivocabile riconoscimento dell’importanza che i lavoratori (e i loro rappresentanti sindacali) possono assumere non solo nel raggiungimento degli obiettivi di produzione, ma anche nella proposta di vere e proprie strategie industriali. Da concordare ovviamente con i vertici dirigenziali. “La partecipazione delle lavoratrici e dei lavoratori e dei loro soggetti di rappresentanza – si legge nella nota congiunta diramata ieri da Cgil, Cisl e Uil – costituisce una delle componenti principali dei processi di innovazione sia all’interno delle aziende, che a livello territoriale e settoriale”.

“Sarà compito della contrattazione collettiva prosegue il comunicato – prevedere le modalità sperimentali delle varie forme e strumenti di partecipazione. Il confronto tra Cgil, Cisl e Uil proseguirà nei prossimi giorni, nonostante il periodo natalizio, a conferma dell’obiettivo di addivenire nel breve termine ad una proposta unitaria“. L’auspicio delle tre sigle sindacali – che non sempre convergono su tematiche di focale importanza  – è insomma quella di giungere a una sintesi condivisa sul delicato tema della partecipazione. In modo da concedere alle lavoratrici e ai lavoratori italiani la possibilità di sentirsi, sempre più, parte integrante di un progetto di crescita collettivo.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS