Bianco Lavoro

news, orientamento ed offerte di lavoro

Gio04242014

Last updateGio, 24 Apr 2014 2pm

Cerco disperatamente lavoro. Per favore assumetemi




Se pensi che questo contenuto possa interessare anche
i tuoi amici, condividilo:




OkNotizie

"Cerco lavoro, qualsiasi lavoro. Per favore, sono sette mesi che non lavoro. A Macerata."

"ciao sono una ragazza ho 32 anni e sono mamma di un bimbo piccolo. cerco disperatamente qualsiasi tipo di lavoro a verona.ciao grazie"



"Cerco disperatamente lavoro zona xxxxx e provincia, ho esperienza decennale come impiegata amministrativa. Aiutatemi per favore."

"La crisi mi ha lasciato disoccupato. Cerco disperatamente un qualsiasi lavoro come operaio"

"ho  47 anni ho 3 figli e cerco disperatamente un lavoro in qualsiasi zona importante che lavoro grazie"

Queste sono solo alcune delle decine di richieste che tutti i giorni sono indirizzate alla redazione di Bianco Lavoro, spammate nei commenti degli articoli o pubblicate nella bacheca della nostra pagina Facebook.

Che rispondere? Sicuramente prendiamo atto e ci rendiamo conto di come per molti la situazione lavorativa sia disastrosa, tuttavia non possiamo che sconsigliare nella maniera pi√Ļ categorica questo modo di proporsi.

Cercare un lavoro è una attività seria, è necessario studiare il mercato, capire quali siano le proprie aspettative e competenze, preparare una strategia, munirsi degli attrezzi del mestiere (banca dati aziende, elenco di siti web e canali vari, un ottimo CV, una lettera di presentazione, etc...), navigare sui siti web di informazione lavoro per essere competenti in materia e muoversi quindi in maniera seria.

I messaggi di aiuto che riceviamo sono assolutamente inutili nella ricerca di occupazione, mettetevi nei panni di un poteziale datore di lavoro, assumereste qualcuno che con due o tre righe sgrammaticate pone come unica argomentazione il suo disperato bisogno di lavorare? Se aveste voi bisogno di un professionista, un medico o un avvocato, cerchereste il migliore oppure quello che dice: "Per favore prendi me, sono anni che non faccio una causa in tribunale ed ho bisogno di clienti" oppure "Fatti operare da me, sono anni che non lavoro ed ho famiglia da mantenere".

Gli esempi sono ovviamente delle provocazioni, ma spero con questo di rendere chiaro il concetto: è necessario presentarsi al meglio, convincendo le aziende che otterranno dei vantaggi ad assumervi, e non che semplicemente debbano farvi un favore perchè ne avete bisogno!

Se avete le competenze per utilizzare internet per scrivere e-mail e post, sicuramente riuscirete anche¬† ad utilizzare il web per evolvervi tecnicamente e culturalmente nel campo lavorativo e presentarvi quindi in maniera certamente pi√Ļ professionale ed efficace.

A voi i commenti...

 


Fai "Mi Piace" per seguirci su Facebook, non te ne pentirai!



Un tuo commento è molto gradito! Puoi commentare come anonimo e senza registrazione (ma in questo caso i moderatori dovranno approvare il tuo commento) oppure (consigliatissimo) accedi con "Facebook" (o anche altri account come google o twitter).

Archivio Commenti

Commenti  

 
#28 Paolo Bruno 2012-01-20 13:00
Concordo con l'articolo.
Implorare un lavoro è inutile e peggiora la situazione in molti casi.
A parità di budget e conoscenze sarà assunto il candidato, sorridente, attivo e propositivo.
 
 
#27 elle_1976 2012-01-19 16:50
Sar√† pur vero che un incipit di tal genere non sia invitante per le aziende, ma certo non tutti possono fare i medici, gli avvocati o gli ingegner ecc., professioni in cui non ci si pu√≤ improvvisare o imparare in quattro e quattr'otto, ma dovute ad anni ed anni di studi. Con ci√≤ una persona a qualsiasi et√† pu√≤ imparare un lavoro, se √® sveglia ed ha voglia di farlo, solo che in questo paese, non si √® mai investito nella formazione continua, permettendo il riciclo continuo della forza lavoro, ma si √® sempre utilizzato il metodo della conoscenza, della raccomandazione . In Danimarca, e non voglio certo fare il paragone con il paese con il walfare migliore del mondo, le persone, non vivono drammaticamente la perdita di lavoro, peraltro, non esiste l'art. 18 e le aziende licenziano, come e quando vogliono, ma le persone trovano lavoro anche a 55 anni tranquillamente , fanno di tutto e devono accettare di tutto senza rifiutare, per√≤ lavorano e possono essere assunte a tempo indeterminato anche in et√† avanzatissima, parlo con cognizione di causa essendoci stata e anche perch√® mia cognata √® danese e sua madre √® stata assunta all'et√† di 56 anni. In italia da sempre, non solo in questo periodo, devi essere gi√† formato da solo, a pagamento ovviamente, non avere pi√Ļ di 35 anni, ora anche laureato, senza contare che in alcuni casi invece se sei laureato, non vai bene lo stesso perch√® poi ti devono pagare di pi√Ļ.... Dove vuole andare questo paese? non ha mai investito sui sui cittadini, ha solo spremuto la mucca finch√® c'era da spremere e un p√≤ tutti si son dati da fare a guardare il proprio orticello, utilizzando raccomandazioni e cos√¨ via o pretendendo di rimanere nello stesso posto di lavoro per tutta la vita. VIA LIMITI DI ETA' COATTIVAMENTE E FORMAZIONE , FORMAZIONE, BUONA VOLONTA'.
 
 
#26 Roberta 2012-01-19 15:45
Buongiorno a tutti, ho letto l'articolo su Biancolavoro e tutti gli altri commenti. Ammetto che al giorno d'oggi è difficile cercare un'impiego, ma scrivere frasi tipo "Assumetemi per qualsiasi lavoro in quanto sono anni che lavoro in modo saltuario" mi sembra una frase di una persona che manca di dignità e di carattere! Capisco che la situazione economica italiana è difficile, ma, a mio modesto avviso chi, come noi che cerchiamo lavoro, ha un minimo di buonsenso non scrive frasi come queste in una lettera di accompagnamento : le aziende non devono assumere per "Fare la carità", ma bensi perchè devono pensare che, incontrando nuove risorse, possono migliorare il loro sistema lavorativo. Ovviamente, in questo caso, devono essere i titolari delle ditte che, quando ricercano personale, non devono pensare di assumere persone per l'interesse di un periodo, ma si devono convincere che, anche il miglior candidato quando cambia azienda si deve adattare ad una realtà diversa daquella in cui viveva, e quindi non va mai emarginato.
 
 
#25 antonello peroli 2012-01-19 15:28
mi chiamo antonello ho 55 anni e sono disoccupato da 9 mesi ho anche due figli una moglie un mutuo che non riesco pi√Ļ a pagare...per√≤ non mi abbatto fortunatamente per me mia moglie lavora come aiuto cuoca e tiro avanti ma non √® un bel vivere anzi...all'uffi cio di collocamento ho dato tante di quelle disponibilit√† che non mi ricordo nemmeno io...sono ragioniere..e mi andrebbe di fare un lavoro anche all'estero..per √≤ sono troppo piccolo per andare in pensione e troppo vecchio perch√® qualcuno investa su di me. ho 2 bambini piccoli e voglio che vengano su per bene...mia madre mi ha insegnato a lavorare di buona lena ma ci sono tante cose che da qui a quarant'anni f√† sono cambiate...una su tutte.. ho sempre ammirato il caro presidente pertini...fate un attimo mente locale cosa avrebbe detto lui se fosse qui ora!!!! penso che nel suo piccolo avrebbe dato un ceffone a craxi poi a berlusconi....c omunque il nostro problema √® la qualit√† della vita...ognuno DEVE SAPER FARE IL SUO DOVERE..purtrop po in italia siamo un po' troppo approssimativi. .l'ultima √® sul capitano della concordia che non voglio demonizzare , ma a me a prima vista mi da del raccomandato..p oi sentendolo con la capitaneria mi da' solo conferma...se dovessi andare a rubare..mi beccano subito per ingenuit√† mentale....allo ra cosa fare???? datemi un consiglio grazie antonello
 
 
#24 paolo 2012-01-19 14:12
la risposta,,,, andare via?
 
 
#23 daniela 2010-12-17 09:06
per rispondere alla domanda...SI io assumerei una persona che mi invia una mail del genere perche capirei cosa sta passando perche la maggior parte delle persone che scrivono queste mail (di cui faccio parte anche io) sa cosa vuol dire non arrivare all'indomani mattina non alla fine del mese invece chi le legge non ha mai, o quasi, provato cosa significa non sapere cosa mettere in tavola a cena. La meritocrazia? una grossa balla, nel nostro splendido paese bravo a dare lavoro alloggio e cibo agli stranieri...e gli italiani??? be se non hai un nome importante da noi puoi pure morire di fame tanto non ne parla nessuno non è interessante come la velina che si sposa o la nazionale che vince i mondiali....w l'italia!
 
 
#22 mario 2010-11-18 11:18
salve vi ringrazio :sad: sto'come lui non c'e la faccio piu'questa crisi economica ammazzato a tutti come si deve fare io ho tanto bisogno di lavorare ai mie fgli che futuro ci do dico che l'italia sia fondata nel mondo del lavoro del articolo1 a qua siamo rovinati speriamo che il vostro sito banco lavoro che siete cosi cortesi.
mi fa trovare un'assunzione buona
cordiali saluti
 
 
#21 Lorenzo 2010-11-16 14:27
Mi spiace ma sono in disaccordo con la redazione di "Bianco Lavoro". per quanto concerne il mio caso infatti, sono stato pi√Ļ volte respinto nei colloqui di lavoro per la mia professionalit√† e per la mia esperienza pregressa. Purtroppo le risposte sono state sempre le stesse giunto ormai alla soglia dei 30 anni: NON INTERESSA LA QUALITA' E LA PROFESSIONALITA ' DEL LAVORATORE IN QUANTO HA UN COSTO ELEVATO. Si deduce quindi che meglio sfruttare giovani stagisti neodiplomati e neolaureati nelle aziende per poi riciclarli con altri: COSI' IL MONDO DEL LAVORO FUNZIONA IN ITALIA!
 
 
#20 luigi 2010-10-23 14:02
scusate concordo con federica post 1, avevo sbagliato a leggere l'ordine degli interventi
 
 
#19 luigi 2010-10-23 13:47
concordo.....
 
 
#18 Alice 2010-09-13 18:48
credo fermamente che chi ha avuto le possibilit√† (economiche e/o un sostegno dei genitori) di laurearsi se si impegna quotidianamente e muovendosi tutti i giorni prima o poi un 'occupazione la trova anche se non trova subito un umpiego nel suo settore di studi pu√≤ trovarne uno qualsiasi..per chi come me (ora ho 26 anni)ha la licenza media svariate esperienze e corsi vi assicuro che lo porte non sono solo chiuse ma blindate! e non esagero..io tutti i giorni lascio cv a mano e tramite internet anche se non ho un titolo di studio ho sempre cercato di stare al passo frequentando corsi, studiando per conto mio e formare cv e lettere di presentazione appropiate. ora dopo aver lavorato in nero per un bel po sono disoccupata, non vedo buone possibilit√† di potermi creare una famiglia anche se il mio ragazzo lavoro a stento riesce a mantenere me e la casa ,(non posso contare sui miei genitori) quindi capisco benissimo cosa vuol dire ritrovarsi a fare appeli disperanti raggiunta appunto un'esasperazion e...quindi per tutti quelli che hanno un buon titolo di studio basta impegnarsi sul serio e abbassarsi a fare i lavori pi√Ļ umili se si vuol lavorare poi il resto pu√≤ esser solo in ascesa...
 
 
#17 Mariangela CoachLavoro.com 2010-05-12 21:53
Anche io ricevo ogni giorno diverse mail con richieste di aiuto di questo tipo...o lettere di presentazione con questo stile...
Comprendo bene, davvero, la disperazione di chi cerca e non trova..si comporta come una falena nella notte chiusa in una stanza che sbatte di qua e di là..facendosi male...senza vedere lo spiraglio della finestra da cui potrebbe uscire!
come ho commentato anche nell'articolo http://news.biancolavoro.it/categorie/58-news-lavoro/779-perche-scoprire-quale-la-nostra-strada-ci-aiutera-a-trovare-lavoro.html
la disperazione non porta che altra disperazione!è questa la verità ed è per questo che BiancoLavoro, così come faccio io dal mio sito CoachLavoro, lanciamo questi messaggi! l'intento è assolutamente positivo!
infatti...qual è il messaggio che lancia chi si propone così? assumetemi almeno per il vostro buon cuore?!
no!dignità e professionalità al primo posto!!!assumet emi perchè ho queste esperienze, ho acquisito queste competenze e perchè posso darvi un valore aggiunto!
solo lanciando un messaggio di questo tipo ed avendo una tteggiamento di fiducia e di determinazione si avranno le opportunità!
 
 
#16 Marina 2010-05-03 22:59
Caro Roberto, ieri dopo aver risposto, sono andata su face book a vedere il vostro profilo. Infatti Bianco Lavoro lo conoscevo solo per LinkedIn. In effetti ho riscontrato che sono presenti proprio i consigli di cui parlavo. Mi colpisce quello che scrivi a proposito del fatto che sono i meno cliccati...che dire: ben vengano le provocazioni allora!

Grazie ancora per l'ospitalità!
 
 
#15 Roberta P. 2010-05-03 17:38
Cara Marina,
condivido a pieno le tue argomentazioni e credo come me tutta la redazione di biancolavoro. Noi abbiamo scelto di cominciare a pubblicare articoli così "duri" proprio per stimolare una discussione costruttiva sul tema "cercare lavoro". Quegli articoli che tu consigli di scrivere ci sono già ma pensa che sono i meno cliccati. Purtroppo la gente non legge neppure e scrive nei commenti le proprie richieste. Non è con questa cura che si ottiene qualcosa nella vita. Mi piace molto la tua frase "ho una forte determinazione nel realizzare i miei sogni"; io la uso spesso per definirmi. Aggiungo anche che nonostante le difficoltà quotidiane non mi lascio sopraffare dallo sconforto e continuo a tentare di raggiungere i miei obiettivi. E' proprio per questo che non credo utili quei commenti e continuo a dedicare tempo a scrivere sull'argomento nella speranza di scuotere qualcuno dei nostri lettori a cambiare approccio.
Grazie mille del contributo.
Un saluto
R
 
 
#14 Marina 2010-05-02 16:17
Buongiorno a tutti, mi ha veramente colpito la discussione lanciata, specie per la modalit√†. Sono molto triste nel leggere queste richieste disperate che ci prendono e ci portano violentemente nel dramma quotidiano di molti, ormai troppi, disoccupati. Difficile rimanere distaccati, per me impossibile. Penso siano italiani ma anche stranieri e quindi ancor pi√Ļ in difficolt√†, anche con la lingua (il che spiegherebbe la forma sgrammaticata). Io un lavoro ce l'ho, ma quotidianamente invio curricula su curricula per cambiare occupazione perch√® ci√≤ che faccio non mi piace...e quotidianamente non ricevo alcuna risposta anche se la mia professionalit√† √® buona, la mia preparazione anche ed ho una forte determinazione nel realizzare i miei sogni. Mi chiedo come starei se questo silenzio riempisse una disperata quotidianit√† di disoccupazione. ..forse anch'io alla lunga, scriverei messaggi analoghi..magar i non sgrammaticati, ma eguali nel contenuto. Chi pu√≤ dire se quello che leggiamo √® il momento d'arrivo di un lungo viatico di rifiuti e silenzi? Certo cercare lavoro √® un "lavoro" a sua volta, che richiede preparazione, studio e ricerca: ma chi la fornisce questa preparazione? Non tutti hanno i mezzi culturali o conoscono persone in grado di spiegare loro cosa fare. Credo che la sospensione del giudizio in questo caso sia pi√Ļ che mai auspicabile e credo anche sarebbe utile pubblicare consigli pratici per consentire alle persone di imparare come si cerca un lavoro: ognuno di noi deve assumersi una parte di responsabilt√† nel cambiare questa situazione, in relazione a ci√≤ che fa, a ci√≤ che √® e a ci√≤ che s√†. Grazie per l'ospitalit√†. Marina
 
 
#13 Roberta P. 2010-04-29 01:46
Salve a tutti,
non mi sono intromessa nella discussione fino a questo momento perchè è un tema per me molto "caldo". Quando scrivo di questo argomento rischio sempre di uscire dalle righe perchè parlo veramente con il cuore a quanti mi sembrano, dall'esterno, "sbandati". Nel senso letterale del termine, secondo me non sanno dove sbattere la testa. Se i toni dello staff a volte sembrano essere "troppo diretti" è solo perchè sono persone che prendono a cuore, come me, questo argomento e cercano di fare del proprio meglio per dare delle indicazioni pratiche a chi sembra non trovare la giusta via.
Il mercato del lavoro in questo momento √® quello che √®, purtroppo. Maril√Ļ chiede cosa vogliono i datori di lavoro... spesso non lo sanno neppure loro! Vorrebbero, come tutti, il meglio al minor prezzo possibile. Spesso una persona matura non viene scelta perch√®, essendo formata umanamente e professionalmen te, "fa paura" dal punto di vista della relazione umana e del trattamento economico. Posso sottopagare e tenere in stage un 25enne ma non una persona "grande" con famiglia. Non perch√® non si possa fare ma perch√® in fondo (a volte troppo in fondo) tutti abbiamo una coscienza.
Credo che la redazione di biancolavoro faccia del proprio meglio per rispondere alle esigenze di tutti molto spesso anche fuori dalle "competenze" del sito. Di certo però non ci si può aspettare che la redazione faccia da ufficio di collocamento.
Se vogliamo dirla tutta, in Italia, non ci si può aspettare neppure che i centri per l'impiego funzionino come suggerisce Ernesto.
Credo, e l'ho già detto in vari articoli, che si tratti solo di rimboccarsi le maniche e cercare seriamente lavoro. Poi sicuramente le varie città Italiane differiscono moltissimo una dall'altra ma se come chiedeva Martina, nel suo appello disperato, "voglio fare la cameriera", credo sia normale consigliare di farsi un giro per i locali del proprio quartiere. E questa non è di certo un'analisi di mercato che necessita una laurea ma solo un po' di buon senso!

Spero di non aver urtato la sensibilità di nessuno.
Un sincero in bocca a lupo a tutti
Roberta
 
 
#12 marilu 2010-04-28 12:17
Salve a tutti, io sono un ragazza di 35 anni che si pu√≤ ritenere "fortunata", mi sono adattata e sono riuscita a lavorare per un p√≤ in questo brutto periodo.ORA SONO DISOCCUPATA La mia domanda per√≤ √®, ma cosa cercano i datori di lavoro??? mi spiego: ho fatto 2colloqui con una ditta dove mi √® stato chiesto se sapevo usare quel tipo di programma, fare quel tipo di preventivi eccc....... ho detto di si a tutto, LO SO FARE!!!l'ho fatto per un sacco! la risposta √®: le faremo sapere, intendiamo valutare una rosa di candidati pi√Ļ ampia.Allora quale √® il proproblema??? cosa vogliono??? ho 35 anni troppo vecchia??? nn so ditemi voi!!!!!sono scandalizzata!! !
 
 
#11 elio 2010-04-28 00:19
io di anni ne ho 56.. troppo giovane per andare in pensione ma troppo vecchio per lavorare. ho 37 anni di esperienza come tubista industriale,ho lavorato all'estero, girato in lungo e in largo in italia. La mia professionalità è stata sempre apprezzata.. ed ora? mi ritrovo da quasi un anno disoccupato,mes so da parte come uno straccio vecchio. Ricevo attualmente un sussidio di disoccupazione col quale tiro avanti e che tra un po' verrà bloccato (la durata è appunto di anno). una vita ancora davanti, professionalità , esperienza, energie, voglia di fare, ma nessuna prospettiva. quale sarà il mio futuro? ho paura..
 
 
#10 Bianco Lavoro Staff 2010-04-27 19:25
In merito al post del sig. Andrea, teniamo a precisare di non aver mai ricevuto alcuna e-mail di richiesta informazioni da parte sua. Rispondiamo sempre in maniera veloce alle e-mail ed abbiamo per quel servizo anche un numero di telefonia fissa dedicato. Il sig. Andrea probabilmente ci confonde con altri siti, oppure ha inviato alla e-mail sbagliata. Se così non fosse, gli chiederei la cortesia di inoltrare le e-mail a info@biancolavoro.it, faremo mea culpa e ci scuseremo con lui. Invitiamo comunque a porre molta atenzione prima di diffamare ed offendere infondatamente il lavoro altrui... Grazie
 
 
#9 tiziano 2010-04-27 17:37
io ho 10 anni di esperienza ma quando dico che ho 40 anni ........mmmhhh
io mi occuppo di controllo qualità da oltre 10 anni, ma le aziende alimentari quando sentono età 40 anni, cominciano a storcere il naso e dov'è finita la professionalità??
io sono una persona che si sposterebbe per lavoro ma nessuno ti vuole pi√Ļ dopo i 39 anni
co
 
 
#8 Federica 2010-04-27 14:04
Non ho trovato nessun santo cara Cinzia..anch'io come te sono alla ricerca di un lavoro e mi do da fare..ma sembra che per noi laureati la strada sia a senso unico..e non ho criticato Marco per ci√≤ che ha detto che reputo anche giusto ma per come lo ha detto..e concordo con Ernesto che ci sono strutture pubbliche (vedi centri per l'impiego e simili) che dovrebbero occuparsi meglio di questo..ma purtroppo in Italia non sempre √® cos√¨..spesso si √® lasciati soli ..quindi mi metto nei panni di un disoccupato di una certa et√† che era abituato ad un contesto lavorativo diverso. Certo non bisogna fare la carit√† a nessuno ma ripeto un p√≤ pi√Ļ di umanit√† non guasterebbe...
 
 
#7 Roger 2010-04-27 13:37
cara federica rispondo di sì.
suggerirei a queste persone di andare
a piangere nei canali tv del Sig. B,
qualcosa succedera. A parte gli scher
zi, la ricerca del lavoro deve essere una cosa seria. Comunque bisogna perseverare, avere pazienza e credere alla
fine che gli sforzi fatti verrano
sempre pagati. Però in situazioni es
treme come queste bisogna essere umi
le, stringere i denti e accettare qualsiasi offerta lavorativa purché seria anche se dura all'inizio ,ciao.
 
 
#6 rosa 2010-04-27 12:36
siamo tutti nella stessa barca
 
 
#5 Andrea 2010-04-27 11:53
Condivido quanto scrive Cinzia, anch'io sono nella stessa situazione, permettetemi però una precisazione... prima di dettare sentenze e pretendere di insegnare alla gente come porsi agli altri, meditate! Vi ho scritto diverse volte per chiedere informazioni in merito alla revisione del proprio CV e non mi avete mai risposto! Ho dovuto chiaramente rivolgermi ad altri. Se sbandierate un servizio almeno verificate di essere in grado di eseguirlo. Mi aguro che chi scrive o gestisce questo sito sia un giorno nella stessa situazione di chi "cerca lavoro disperatamente" ... poi ne riparliamo. Quando tocchi il fondo e magari sei ove 50 e/o oltre, con figli a carico e da mesi trovi solo porte chiuse (se non sbattute in faccia), sfido il miglior talent scout a non cadere nell'errore. Soprattutto se si tratta di persone sole, che non hanno conforto o supporto o sostegno da persone amiche...Forse Federica ci è già passata o forse sa cosa si prova.
 
 
#4 Cinzia 2010-04-26 23:04
Anche io sto attualmente cercando un lavoro, ma di sicuro non mi metto a scrivere " sono disperata, datemi un lavoro, aiutoo! ecc." Ma dove siamo?! magari trovi un santo come è forse il tuo caso Federica...ma è come credere in un miracolo. Ci sono delle modalità per cercare lavoro e se uno si da veramente da fare ed è flessibile, preciso e soprattutto al momento che non ha un lavoro non pone chi sa che esigenze ce la può fare..
 
 
#3 Ernesto 2010-04-26 22:56
Innanzitutto questi post di disperata ricerca di un lavoro, sono un termometro della situazione (drammatica) del mercato del lavoro italiano, dove √® sempre pi√Ļ facile uscirne e sempre pi√Ļ difficile rientrarne e ricollocarsi.

La crisi economica ha purtroppo accentuato le carenza strutturali di un mercato che sono sotto gli occhi di tutti, meno evidenti nei decenni precedenti dove lo stato poteva assumere molte persone e i criteri di selezione non erano di certo incentrati sulla meritocrazia.

E' vero che ci sono persone che non possono dedicarsi a studiare il mercato del lavoro, ma questo servizio non dovrebbe essere svolto dai famigerati centri per l'impiego e altre strutture presenti nei vari contesti locali ??
Abbiamo capito che le varie forme di lavoro flessibile hanno creato nuova occupazione, ma quest'ultima è debole, precaria e instabile.
Servirebbe una riforma pesante del mercato del lavoro oltre ad un cambio di mentalit√† di chi vi opera. Mancando tutto questo il lavoratore si scopre sempre pi√Ļ debole, e disperato di fronte ad un mercato che lo lascia solo nella difficile ricerca di una nuova occupazione. La situazione √® poi pi√Ļ grave quando si hanno anche dei figli, e si scopre che le tanto declamate politiche di sostegno alla famiglia sono solo retorica buona nel periodo elettorale.
 
 
#2 Marco F. 2010-04-26 13:25
"ma tieni presente le situazioni di queste persone secondo te con la necessità famigliare che hanno si mettono a studiare il mercato??ma andiamo!"

Probabilmente non lo fanno, vero... ma poi inutile lamentarsi se non arriva il risultato sperato dell'assunzione.

Grazie comunque a Federica per il prezioso intervento.
 
 
#1 Federica 2010-04-26 13:07
Un pò di umanità in questo mondo di squali ci è rimasta?..
Cito "Cercare un lavoro è una attività seria, è necessario studiare il mercato, capire quali siano le proprie aspettative e competenze, preparare una strategia, munirsi ..ecc ecc...
Posso anche essere daccordo con quello che scrivi..ma tieni presente le situazioni di queste persone secondo te con la necessità famigliare che hanno si mettono a studiare il mercato??ma andiamo! io ho fatto una cosa per una di queste persone..gli ho mandato un messaggio privato e gli ho suggerito dove avrebbe potuto trovare offerte di lavoro mirate (ho dato un consiglio) senza giudicare o sbandierare tutto in piazza come hai fatto tu...addirittur a citando i loro post...sai una cosa? se fossi io il tuo datore di lavoro non ti assumerei e sai perchè ? Un buon selezionatore dovrebbe apprezzare anche altre doti della persona che vanno ben al di là dell'efficenza. .
 

You have no rights to post comments

Licenza Creative Commons

 

Bianco Lavoro utilizza licenza Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia License.

 
VAT: 2023373429

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS