Bianco Lavoro

news, orientamento ed offerte di lavoro

Dom04202014

Last updateDom, 20 Apr 2014 10am

Aprire una scuola materna privata




Se pensi che questo contenuto possa interessare anche
i tuoi amici, condividilo:




OkNotizie

asiloLa legislazione italiana permette a tutti i cittadini di poter aprire una scuola non statale ma autorizzata dalle autorità preposte.

Quali sono i requisiti e l’iter burocratico da seguire per avviare una scuola materna privata ?



Per prima cosa dobbiamo fare domanda agli uffici ASL di competenza territoriale chiedendo la certificazione d’idoneità dei locali dove s’intende svolgere la propria attività.

Inoltre le norme in materia di prevenzione sono attente a tutelare la salute degli alunni, per questo motivo è richiesta l’attestazione dell’idoneità fisica del personale docente all’esercizio dell’attività, attraverso una documentazione sanitaria che attesti l’avvenuto accertamento sierologico e la mancanza d’impedimenti per l’esercizio della funzione docente.

 

E’ richiesta la stessa documentazione per il personale ausiliario nel caso la scuola offra anche un servizio di refezione. Sono richieste inoltre le consuete autocertificazioni dei titoli dei docenti e del personale amministrativo e ausiliario che sarà assunto. Ogni dipendente dovrà compilare una certificazione che riporta una serie di dati (dati anagrafici, titolo studio ecc.).

Nei moduli sarà chiesto di specificare il numero delle classi, elenchi degli alunni e altre informazioni. Una volta in possesso delle documentazioni richieste, si potrà inviare una domanda alla Direzione didattica statale competente.

Per ottenere la parificazione spediremo una domanda entro il 31 dicembre di ogni anno al Provveditorato, allegando una serie di documentazioni: atto costitutivo di società di gestione, contratto individuale dl personale, idoneità dei locali.

Quali sono i titoli di studio richiesti per il personale deputato all’insegnamento in una scuola materna privata?

Per quanto riguarda i titoli di studio necessari dobbiamo tener presente che i docenti dovranno possedere :

1) Diploma di Laurea in Scienze della Formazione Primaria - Indirizzo scuola dell’Infanzia;

2) Diploma Abilitazione all’insegnamento nelle scuole di grado preparatorio (corso triennale di scuola secondaria di II grado; diploma conseguito presso Scuole magistrali legalmente riconosciute o paritarie), conseguito entro l'a.s. 2001-2002;

3) Diploma di maturità professionale Assistente di comunità infantili¸ rilasciato da istituti scolastici legalmente riconosciuti o paritari (sperimentazione avviata dal 1998/89 come quinquennio innestato su scuole magistrali triennali; il titolo di studio è comprensivo dell’ Abilitazione all’insegnamento nelle scuole di grado preparatorio), purché conseguito entro l’a.s. 2001/02;

4) Diploma di Maturità Magistrale purché conseguito entro l’a.s. 2001/02; esso ha anche valore abilitante, ma limitatamente all’insegnamento nella scuola primaria;

5) Diploma di Liceo Socio-Psico-Pedagogico, nato nel 1992/03 come sperimentazione estensiva dell’Istituto magistrale (C.M. n.27/91), purché conseguito entro il termine di cui sopra.

Non sono titoli validi per l’insegnamento in questo settore dell’istruzione titoli che, pur sembrando pertinenti ai compiti delle insegnanti di scuola dell’infanzia o primaria, sono destinati ad altri tipi di insegnamento o di professione.

Non costituiscono valido titolo di studio per l’insegnamento nella scuola dell’infanzia:

- il diploma di “Dirigente di comunità” (rilasciato al termine di un quinquennio ITAS);

- il diploma di maturità di “Tecnico dei servizi sociali” (rilasciato da Istituti di istruzione professionale statali e paritari);

- il diploma di “Vigilatrice d’infanzia”;

- la laurea in Pedagogia; la laurea in Scienze dell’Educazione;

- la laurea in Scienze della Formazione – Indirizzo Educatore professionale;

- la laurea in di “Scienze per la formazione dell'infanzia e della preadolescenza:

Quanto costa aprire una scuola materna privata?

Per quanto riguarda l’investimento economico per aprire una scuola privata le spese riguardano l’affitto o acquisto dell’immobile adatto, ristrutturazione, richieste perizie tecniche per la destinazione urbanistica, richiesta certificato antincendio, adeguamento della struttura alle norme di sicurezza.

Al fine di avere le quotazione per tipologia dell’immobile possiamo consultare la banca dati dell’Agenzia del Territorio (Agenziaterritorio.it).

Per arredare la scuola dobbiamo considerare che : un banco biposto ha un costo di circa 140 euro esclusa Iva; invece il costo per una cattedra è circa 185 euro senza Iva; le sedie andrebbero a costare circa 30 euro ciascuna; la lavagna circa 85 euro; infine a queste spese andremo ad aggiungere quelle per l’arredamento di una sala informatica.

In ultimo possiamo dire che è bene cercare di reperire una certa quantità di soldi da investire. Si può far riferimento ad un finanziamento ed a una serie di agevolazioni, ad esempio stanziamenti che il governo mette a disposizione per tutti coloro che aprono delle attività.

 

Per chi volesse un supporto nell'avvio dell'attività segnaliamo il Kit Creaimpresa (da noi valutato e ritenuto veramente valido):

Come aprire un asilo

o anche

Come avviare una ludoteca, un baby parking, un centro giochi 

 


Fai "Mi Piace" per seguirci su Facebook, non te ne pentirai!



Un tuo commento è molto gradito! Puoi commentare come anonimo e senza registrazione (ma in questo caso i moderatori dovranno approvare il tuo commento) oppure (consigliatissimo) accedi con "Facebook" (o anche altri account come google o twitter).

Archivio Commenti

Commenti  

 
#5 MARIA ROSARIA 2011-10-05 18:41
Buona Sera,
Volevo avere delle delucidazioni in merito all'abilitazion e x l'apertura di un asilo nido o scuola materna
Mi è stato riferito che x aprire un nido o scuola materna bisogna essere in possesso di diploma di liceo - socio - psico - pedagogico e ottenere l'abilitazione mediante lo svolgimento di 180 ore di tirocinio presso un nido privato con il rilascio di un attestato.
Vorrei gentilmente sapere se qusta informazione è veritiera e quali sono le normative di riferimento .
In più vorrei sapere se nel mio caso è possibile procedere all'apertura del nido avendo conseguito il diploma nel 2004.
grazie :-)
 
 
#4 I 2011-09-22 13:04
Buongiorno, sono laureata in lingue e vorrei aprire un asilo bilingue. Mi chiedevo se anche io devo avere uno di quei requisiti di cui sopra o se solo gli insegnanti debbano averlo.
Inoltre dovrei assumere personale madrelingua. Quali requisiti devono avere? E dove potrei reperirli?
So che alcuni requisiti cambiano in base alla città. Come faccio a sapere i requisiti della mia?
Grazie anticipatamente
I
 
 
#3 tiziana ricci 2011-06-20 14:09
Buongiorno, stiamo per aprire una sezione di Scuola dell'Infanzia ampliando i locali già a nostra disposizione dove gestiamo un asilo nido. Abbiamo avviato tutte le pratiche relative alla pratica edilizia e sanitaria, Non mi è chiaro se, una volta ottenuta l'autorizzazion e sanitaria, devo poi inviare una domanda al comune per l'autorizzazion e all'apertura della scuola.
Grazie
Tiziana Ricci
 
 
#2 Daniela 2011-06-11 11:52
Gentile clat,
per quanto riguarda gli asili nido non ci sono problemi, con la laurea in psicologia si può lavorare .
Per quanto riguarda le scuole materne sia pubbliche e sia quelle paritarie (legge n.62/2000 all’art.1, comma 5) la laurea di psicologia non è inclusa tra quelle destinate all'insegnament o,tuttavia nel settore privato è possibile lavorare attraverso progetti, tutto dipende dalle normative vigenti nella Regione di appartenenza,pe rchè in questo senso possono esserci delle variazioni.
 
 
#1 clat 2011-06-10 18:17
Buongiorno, sono una psicologa abilitata ed iscritta all'ordine. Mi è stato proposto un lavoro all'interno di una scuola d'infanzia. Vorrei saper se con la mia laurea potrei essere inquadrata in qualche modo come insegnante o educatrice. Nel primo anno non ci sarebbe problemi forse, se tra 2 anni diventasse paritari?
Vi ringrazio anticipatamente,
saluti,
C.T
 

You have no rights to post comments

Licenza Creative Commons

 

Bianco Lavoro utilizza licenza Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia License.

 
VAT: 2023373429

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS