Come si costituisce una cooperativa

Di cooperative abbiamo già parlato poco fa (rif.: Cooperative: cosa sono e cosa fanno). Citando il precedente post, una cooperativa è “è una società costituita non per il profitto ma si prefigge alcuni scopi fondamentali: una è il procurare ai soci stessi della cooperativa beni, servizi e condizioni più vantaggiose (per le cooperative di consumo, agricole, servizi sociali), la seconda è la tutela del posto di lavoro e della sua qualità“.

Detto questo, stiliamo l’elenco di cooperative possibili:

  • cooperative di lavoro e servizi
  • cooperative della pesca
  • cooperative di consumo
  • cooperative agricole
  • cooperative miste
  • cooperative sociali, suddivise in cooperative che gestiscono servizi socio-sanitari ed educativi e cooperative di abitazione

Ogni tipologia di cooperativa svolge attività specifiche e si prefigge scopi diversi. Una volta scelto il tipo di cooperativa che vogliamo formare, dobbiamo compiere alcuni passi necessari perché essa venga costituita correttamente.

Che sia una cooperativa di tipo A, ovvero finalizzata alla gestione di servizi socio-sanitari ed educativi o di tipo B, tesa allo sviluppo di attività produttive finalizzate all’inserimento nel mondo del lavoro di soggetti svantaggiati, deve essere costituita con un minimo di tre soci. La cooperativa è una società di tipo mutualistico, ovvero che ha come scopo non il profitto ma il servizio e la tutela collettivi.

Una cooperativa, esattamente come un’impresa va costituita in primis dichiarandone lo scopo e verificando gli intenti e le capacità dei soci che aspirano a farne parte. Dopo è importante svolgere un’indagine di mercato finalizzata ad una logica di rendimento, attraverso l’individuazione di potenziali clienti, concorrenti, offerta, ecc.

Occorre redigere, a questo punto, un atto costitutivo formalizzato presso un notaio, con Statuto della cooperativa, iscrizione al registro delle imprese presso la Camera di Commercio e nell’Albo nazionale delle cooperative sociali. Indispensabile segnalare la nuova attività all’Agenzia delle Entrate per poter aprire una posizione fiscale.

Atto costitutivo e Statuto vengono redatti da un notaio. Con l’atto costitutivo la cooperativa prende vita. Qui occorre indicare tutti i dati anagrafici e fiscali dei soci, l’oggetto sociale della cooperativa e relativa quota di capitale che deve essere sottoscritta da ogni socio, requisiti e condizioni per l’ammissione o per l’esclusione degli stessi.

Inoltre, occorre inserire, norme di bilancio, di liquidazione della società e norme costitutive. Nello Statuto viene invece regolamentata la vita interna della Cooperativa, con indicazioni anche qui dell’oggetto sociale, sulla durata e sull’organizzazione generale.

Redatto l’atto costitutivo e lo Statuto, il notaio deve depositarlo entro 20 giorni presso il registro delle Imprese tramite l’ufficio competente della Camera di Commercio.Dopo questo la cooperativa acquista una personalità giuridica ed entro 3 mesi dalla sua costituzione va inviata la dichiarazione di avvenuta costituzione alle imposte dirette da parte del notaio. Tramite l’iscrizione si possono ottenere contributi o finanziamenti regionali per stipulare convenzioni con Enti Pubblici.

Per l’iscrizione all’albo è necessario portare:
certificato di iscrizione alla sezione ottava del registro prefettizio
copia dell’atto costitutivo e dello statuto
autocertificazione degli ambiti di attività in cui la cooperativa opera ed i relativi servizi
copia del libro soci
relazione sulle caratteristiche professionali degli operatori della cooperativa e organico della cooperativa
autocertificazione sulla conformità della propria attività alle norme regionali.


I riferimenti legislativi sono i seguenti: D. Lgs. 4 dicembre 1997, n° 460 – Riordino della disciplina tributaria degli enti non commerciali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, Legge 8 novembre 1991, n. 381, “Disciplina delle cooperative sociali”, Legge n. 266 del 7/8/97 “Interventi urgenti per l’economia”.

Per scaricare modulistica e regolamento:

http://www.pz.camcom.it/P42A67C147S116/Cooperative-sociali.htm

Informazioni utili su come registrare la propria cooperativa al Registro delle Imprese:

http://www.po.camcom.it/servizi/rimprese/coopalbo.htm


Autore: 

Giornalista specializzato in tematiche del lavoro e dell'occupazione

    Seguimi sui social network:
  • facebook
  • googleplus
  • linkedin
  • skype
Fai "Mi Piace" per seguirci su Facebook, non te ne pentirai!