Bianco Lavoro

news, orientamento ed offerte di lavoro

Dom04202014

Last updateSab, 19 Apr 2014 5pm

Servizio INPS Risponde: tanta superficialità e zero risposte




Se pensi che questo contenuto possa interessare anche
i tuoi amici, condividilo:




OkNotizie

E' arrivata la risposta tramite il servizio “INPS Risponde” al quesito che avevamo fatto il 13 luglio e di cui parlavamo alcuni giorni fa... la risposta è talmente ridicola e superficiale da dimostrare quanto poco INPS “curi” i propri contribuenti.

A voi giudicare:



Testo del nostro quesito inserito il 13 luglio 2010 nel sistema “INPS Risponde” (http://www.inps.it/newportal/default.aspx?iIDLink=33):

Buongiorno,

la mia richiesta è relativa alla compatibilità tra: richiesta indennità disoccupazione ordinaria e lavoro autonomo con Partita Iva.

 

In particolare su questo vostro materiale informativo:

http://www.Inps.It/doc/pubblicazioni/opuscoli/disoccupazioneordinaria.Pdf

e' scritto chiaramente: si ha diritto all'Indennità di disoccupazione anche nel caso in cui si svolga un'Attività in proprio di qualsiasi natura purché tale attività sia stata avviata prima della fine del rapporto di lavoro dipendente.


Vorrei quindi avere conferma che questa regola sia sempre valida e che quindi se io oggi sono lavoratore dipendente ed apro partita Iva, in un futuro licenziamento avrò comunque diritto

all'indennità di disoccupazione. Grazie.”


Ci è sembrato un tema molto interessante poiché molti sono convinti che avendo Partita Iva non è possibile chiedere la disoccupazione, invece pare proprio non sia così leggendo bene la normativa.


Risposta di INPS arrivata in data 23 luglio 2010:


Gentile utente,
con riferimento alla sua richiesta INPS.CXXXXXXXXXXXXXXXX4Le
comunichiamo quanto segue:

le condizioni per avere la ds ordsono il licenziamento e lo status di
disoccupato

La ringraziamo per aver utilizzato il servizio INPSRisponde, non esiti a
contattarci per ulteriori richieste.


Considerazioni


Ora, a parte il fatto che chi ha scritto questo testo sarebbe stato bocciato ad un esame di seconda elementare (ebbene si: i punti, le virgole, l'utilizzo di maiuscole e minuscole e le spaziature bisogna saperle usare in seconda elementare...) e che “disoccupazione ordinaria” è stato scritto “ds ord” attaccandoci anche la parola “sono”... peggio di uno scambio di sms tra bambini, entriamo nel merito della risposta e diciamo:

 

Cara INPS, se le condizioni per avere la disoccupazione (la ds come la chiamate voi confidenzialmente) sono il licenziamento e lo status di disoccupato, allora spiegate perchè sul vostro sito e nel vostro materiale informativo (di cui vi ho inviato anche il link) è scritto: `si ha diritto all'Indennità di disoccupazione anche nel caso in cui si svolga un'Attività in proprio di qualsiasi natura purché tale attività sia stata avviata prima della fine del rapporto di lavoro dipendente``


Avete letto il quesito o avete risposto superficialmente? E dire che avete avuto dieci giorni per dare questa risposta!!!

Per fortuna una nota positiva: abbiamo contattato INPS al numero verde 803.164 e (non dopo poche attese ed estenuanti menu di selezione) abbiamo parlato con una signora che ci ha confermato quanto scritto nel link che abbiamo inviato: Si, chi ha una attività in proprio e contemporaneamente un lavoro dipendente, al licenziamento dal lavoro dipendente avrà comunque diritto alla disoccupazione anche mantenendo il lavoro autonomo con partita iva.

La signora si è anche fatta due risate leggendo la risposta buffa che abbiamo avuto dai suoi colleghi.

Peccato però aver potuto avere questa risposta solo al telefono e non per e-mail, niente di scritto.

Peccato anche che la signora non abbia saputo fornirci gli estremi della normativa, ma forse chiediamo troppo....

La virtuosità di un ente pubblico si misura anche dalla comunicazione con il cittadino, e ricevere risposte sgrammaticate, superficiali ed evasive fa sentire il cittadino stesso poco importante e non meritevole di attenzione! Forse Brunetta dovrebbe concentrarsi di più su preparazione e capacità di comunicare da parte dei dipendenti pubblici invece che del loro “assenteismo”


Fai "Mi Piace" per seguirci su Facebook, non te ne pentirai!



Un tuo commento è molto gradito! Puoi commentare come anonimo e senza registrazione (ma in questo caso i moderatori dovranno approvare il tuo commento) oppure (consigliatissimo) accedi con "Facebook" (o anche altri account come google o twitter).

Archivio Commenti

Commenti  

 
#5 Bianco Lavoro 2010-12-13 12:02
Gen.le Tatiana,
purtroppo un altro classico caso di incompentenza INPS,condita dalle solite contraddizioni che si danno tra di loro impiegati, call center, etc....
Che farci? A rigor di logica, credo che la compatibilità sia anche quando emette fatture, ma fino ad un certo limite... peccato che come al solito è impossibile avere da INPS una risposta chiara ed univoca :sigh: consigliamo di farsi dare risposte sempre scritte e con i riferimenti normativi... poichè parlando con impiegati e call center, nessuno di prende la responsabilità di quello che dice, e quando si arriva al momento delle "verifiche", avranno sempre ragione loro!!!!! :cry:
 
 
#4 Tatiana 2010-12-13 11:57
Buongiorno mio marito ha aperto la partita iva 1 mese prima che la ditta chiudesse per cessata attivita`. Mi sono recata all'ufficio inps di novara per chiedere se era compatibile la disoccupazione avendo aperto la partita iva e la responsabile mi ha detto di si` anche se emetteva fatture, mentre chiamando il numero verde inps l'addetta mi ha spiegato che ne aveva diritto fino a quando non emetteva fatture? Sinceramente non so piu` a chi affidarmi per avere una risposta concreta....
 
 
#3 ANTONIO 2010-09-18 18:04
vi potra' essere utile, per l'argomento:
circolare INPS nr.3-275 del 1957 che recita, tra le altre cose: Ove
dalla dichiarazione risulti un’occupazione in proprio e questa sia
preesistente alla cessazione dell’attività alle dipendenze di terzi[…]
resta fermo il principio che non costituisce impedimento alla indennizzabilità
dello stato di disoccupazione l’attività che il disoccupato
continua ad esplicare per proprio conto dopo la cessazione
dell’attività alle dipendenze altrui indipendentemen te dalla natura e
dal carattere dell'attività stessa.
Ove, invece, l’occupazione in proprio sia sopravvenuta[…]occorre
stabilire se questa sia da considerare per sua natura occasionale
indipendentemen te dalla durata ovvero rivesta i caratteri della professionalità
e continuità[…]
Nel primo caso, la occupazione in proprio non esclude
l’indennizzabilità dello stato di disoccupazione, mentre nella seconda
è da considerare venuto meno lo stato di disoccupazione indennizzabile
a partire dalla data iniziale dell’occupazion e in proprio.
 
 
#2 Anna Battaglia 2010-08-25 00:54
In tema di Inps e disoccupazione.
Mio marito si è recato all'ufficio Inps di Napoli per capire della mancata erogazione dell'indennità di disoccupazione, ma pare che debba aspettare il ritorno dalle ferie dell'impiegato addetto a tale ufficio.
Saluti,Anna.
 
 
#1 Bianco Lavoro 2010-07-23 23:13
Aggiornamento: abbiamo inviato il link di questo articolo all'INPS rispondendo alla loro e-mail (arrivata da INPSRisponde@inps.it)... dopo pochi minuti la mail è tornata al mittente con messaggio di errore poichè il loro indirizzo è stato respinto (non valido o posta piena)... pazzesco!!! :eek: e poi vorrebbero gestire le caselle di "posta certificata" dei cittadini!!!!
 

You have no rights to post comments

Licenza Creative Commons

 

Bianco Lavoro utilizza licenza Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia License.

 
VAT: 2023373429

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS